Palermo in corte d’appello senza passare dal Tar.


Palermo non depositerà ricorso al Tar del Lazio, ma andrà direttamente in Corte Federale d’Appello.

Questa la decisione dei legali del Palermo, coadiuvati dall’avvocato esperto di diritto sportivo Francesco Di Ciommo, che hanno così scelto di presentare ricorso contro la sentenza di primo grado del Tribunale Federale Nazionale, che ha condannato il club rosanero all’ultimo posto in classifica e dunque alla retrocessione in Serie C.

Tra le richieste che verranno presentato nel ricorso d’appello anche un’ulteriore richiesta di sospensione dell’esecutività con carattere d’urgenza (venerdì iniziano i playoff). 

«Abbiamo lavorato tutta la notte e oggi presenteremo il primo ricorso – ha detto il presidente del Palermo Alessandro Albanese ai microfoni di Gds.it – siamo ancora sconvolti ma al contempo fiduciosi che questa vicenda possa essere risolta. E’ tutto così scandaloso, così come aver annullato i play-out, una decisione assurda e poco credibile, ma noi stiamo guardando avanti e vogliamo giocare i play-off, noi vogliamo la serie A, altro che serie C. Ribadisco che siamo fiduciosi – conclude Albanese – ma come prima cosa dobbiamo evitare che vengano giocati i play-off, altrimenti sarà la fine».



WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com