Dichiarazione del consigliere Scafidi al bilancio di previsione, “il sindaco chiede coesione e responsabilità”.

Sig. Sindaco, Sig. Presidente, colleghi Consiglieri, la difficile situazione finanziaria che sta attraversando il nostro Comune, certificata dalla nota del Collegio dei Revisori n.26901 del 09 Settembre 2019 e confermata stasera, dall’occupazione dell’aula, da parte di una rappresentanza di lavoratori, in segno di protesta per il mancato pagamento degli stipendi, non è a mio avviso, solamente causata dal taglio dei trasferimenti Statali e Regionali, né dal mancato incasso dei tributi comunali.

Non possiamo addossare tutta la colpa ai cittadini, senza aver prima imparato a distinguere quelli che non vogliono pagare perché evasori, che vanno certamente perseguiti, da quelli morosi per necessità, che vanno sicuramente aiutati; cittadini ai quali, dobbiamo garantire servizi a costi adeguati e sostenibili.

Ritengo non accettabile, che in un momento di difficoltà come questo, non si risponda alla richiesta di compattezza del Sindaco, dimenticandosi della responsabilità che si ha nei confronti dei cittadini che ci hanno dato fiducia e che abbiamo il dovere di ricambiare. E’ per questo motivo, che visto il parere favorevole dell’Organo di Revisione nella persona del Dott. Giovanni Crimi, Dott. Antonino Taranto, Dott. Giuseppe Tomasello, organo che è garanzia dell’intero Consiglio Comunale; visto il parere favorevole, i chiarimenti e le parole confortanti espresse stasera in aula dal Ragioniere Capo Dott. Antonino Colica; visto che i Capi Area non hanno rilevato alla data odierna, alcun debito fuori bilancio, esprimo parere favorevole al Documento Unico di Programmazione  (DUP) 2019/2021 ed al Bilancio di Previsione per gli esercizi 2019/2021 e rinnovo fiducia al Sindaco e all’Intergruppo, consapevole della proficua attività amministrativa sviluppata fino ad oggi.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com