Stupro di Vittoria, la difesa chiede la scarcerazione di Palumbo

Sarà depositato domani mattina il ricorso al Tribunale del Riesame di Catania teso ad ottenere la revoca dell’ordinanza di custodia in carcere ai danni di Sergio Palumbo, 26 anni, vittoriese, accusato di sequestro di persona, violenza sessuale aggravata e rapina. A depositare l’atto in Cancelleria sarà il difensore di fiducia, Gianluca Nobile, che tenterà di ottenere quantomeno una misura cautelare meno afflittiva di quella disposta dopo la convalida del fermo dal Gip del Tribunale di Ragusa Vincenzo Ignaccolo nella sua ordinanza.

L’uomo era libero con il solo obbligo di dimora a Vittoria, in attesa del processo di Appello.

La tesi accusatoria che la polizia di Stato ha prodotto, oltre al riconoscimento fotografico, punta sull’ accusa per aver derubata e costretta ad avere rapporti sessuali sotto la minaccia di ritorsioni ,visto che l’indagato si era impossessato dei suoi documenti e quindi conosceva il suo domicilio. Inoltre, gli agenti della Squadra mobile e del Commissariato di polizia di Vittoria hanno prodotto il verbale di sequestro presso l’abitazione di Palumbo di una maglietta e di un paio di bermuda simili a quelli ripresi dalla telecamere lungo il tragitto Vittoria-Marina di Ragusa-Vittoria, trovati a casa dell’uomo durante la perquisizione.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com