Che sia giorno, pomeriggio o notte la cosa che ogni mamma desidera sopra ogni cosa (escludendo un bel bagno caldo) è una sana e lunga dormita. Ebbene sì, se volete fare un gradito regalo ad una neomamma regalatele la possibilità di fare un sonnellino!

Il ricordo del dolce dormire

Gli ultimi mesi di gravidanza, per me, sono stati lunghi e, a volte, noiosi. “Stai a riposo!“, “Non ti stancare!“, “Rilassati, ci pensiamo noi!“. Per le donne abituate a stare sempre in movimento e poco in casa a causa degli impegni lavorativi, un periodo di riposo può essere una condanna ma… Quanto rimpiangiamo quel periodo adesso? I neonati non sono tutti uguali. Ci sono quelli che dormono ad oltranza e devo essere svegliati per la poppata, il cambio pannolino o il bagnetto (anche se tutti sostengono che i bimbi non debbano essere svegliati) e ci sono altri bimbi che tengono sempre aperti quei loro piccoli occhietti e ci tengono sveglie. Qualunque sia la situazione il dolce dormire rimane ormai un lontano ricordo. Troppe cose da fare, tanti pensieri in più, la stanchezza viene accumulata e ci si ritrova trasformate in delle pseudo zombie.

Mal comune, mezzo gaudio

Care mamme, consolatevi… anche se lo pensate, non siete sole! Che il vostro bimbo abbia un mese o 4 anni la situazione è spesso simile. L’altra notte la mia “mini” è stata sveglia dall’1:30 alle 4:00 (probabilmente a causa di qualche fastidio dovuto ai denti) e ho scritto un post su Facebook che ha riscosso molto successo. Mi sono rincuorata sapendo che tante altre persone condividono la mia stessa mancanza di sonno ma, dall’altro lato, sapere che la situazione non migliora necessariamente con l’età non è il massimo. Alcuni commenti sono stati davvero divertenti e mi sembra carino condividerli con voi!

Le strategie vincenti

Lo so che può sempre la scoperta dell’acqua calda ma, quando si ha un neonato, bisogna sfruttare ogni attimo al meglio. Io stessa penso quotidianamente a cosa fare quando lei finalmente si addormenterà: stirare, lavare i vestiti, pulire la casa, preparare il pranzo o la cena. A volte il tempo per il riposo sembra inesistente. Per una mamma riposo = dormire ma se la notte non è possibile, allora bisogna approfittare dei pisolini dei nostri bimbi. Che siano due ore o anche solo 10 minuti, servono! Anche se Repubblica aveva pubblicato un paio di mesi fa un articolo terrificante sulla mancanza di sonno dei genitori (https://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2019/02/28/news/un_figlio_rovina_il_sonno_dei_genitori_per_6_anni-220375397/), bisogna avere pazienza e fiducia. Prima o poi si tornerà a dormire…. ma quando?!.

E voi che ne dite?

Alla prossima settimana

ML

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com