La tassa sulla plastica cambia ancora. E così la manovra , come una tela di Penelope, continua a essere riscritta per placare le proteste delle categorie, accontentare le richieste della maggioranza e, soprattutto, far quadrare i conti. La plastic tax, così, già più volte rivista e corretta, scenderà ancora a 45 centesimi al chilo ma si applicherà anche al Tetrapack, escluso appena due giorni fa. Ma i nuovi testi a sera mancano ancora e con il passare delle ore diventa più concreta l’ipotesi che l’approdo in Aula slitti all’inizio della prossima settimana, tra lunedì e martedì. 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com