Regolamento Concessione degli Spazi Pubblici e “dehors”: i consiglieri d’opposizione non aspettano più.

Capo d’Orlando – L’opposizione consiliare torna a dettare l’agenda di lavoro e comunica i prossimi impegni attraverso un documento dal titolo: Qualità della vita & Trasparenza Amministrativa per rispettare i diritti dei cittadini – utenti – contribuenti. Come ormai siamo stati abituati, i consiglieri di minoranza, si soffermano in un’analisi dettagliata, esponendo le azioni propositive e le soluzioni più appropriate alla risoluzione dei problemi di urgente risoluzione.

Inoltre, la risoluzione del Ministero Sviluppo Economico n.331482/2018, introduce il divieto di somministrazione di alcolici anche per i “dehors” su suolo pubblico dalle ore 24 alle ore 7. Le porzioni di aree pubbliche date in concessioni per il posizionamento di tavoli e sedie, “dehors”, non sono assimilabili alle pertinente degli esercizi quindi il divieto di somministrazione di alcolici trova applicazione anche per tali porzioni di aree pubbliche.

Di seguito il testo integrale del comunicato stampa:
“La prossima settimana i consiglieri comunali di opposizione dell’amministrazione Ingrillì, depositeranno nelle commissioni consiliari permanenti competenti in materia di Turismo, urbanistica e qualità della vita, un articolato studio per la gestione della “Res Publica” rispettosa  delle rispettive esigenze di imprenditori e cittadini contribuenti. Le proposte sono finalizzate a dotare, nel più breve tempo possibile, il Comune paladino di un “Piano di Arredo Urbano” e di un “Regolamento per la Concessione degli Spazi Pubblici.
Tutto ciò anche per colmare una colposa carenza amministrativa, che spesso ha determinato delle ingiustificate discrezionalità da parte di chi governa e/o dei dirigenti comunali, riguardo alla definizione di pratiche soggette al rilascio di concessione per utilizzo del suolo pubblico; calpestando così  le più elementari norme di equità sociale e di trasparenza amministrativa, in palese violazione alle legittime aspettative degli imprenditori paladini impegnati nella valorizzazione delle proprie attività commerciali e dei diritti dei cittadini interessati alla libera fruizione degli spazi pubblici, previamente riqualificati in base a criteri di biodiversità urbana. Per il perseguimento delle richiamate finalità, rispettosi del ruolo di consiglieri comunali, deputati all’attività di controllo ed indirizzo dell’amministrazione attiva e di rappresentanti dei cittadini, senza vincolo di mandato, coinvolgeremo nelle forme più opportune e nelle richiamate Commissione Consiliari, le organizzazioni sindacali, ambientaliste, professionali e gli ordini professionali,nell’ambito di una progettualità inclusiva e partecipativa.

Sarebbe auspicabile, pertanto, l’avvio di una stagione politica, caratterizzata dal confronto tra tutti i consiglieri comunali, indipendentemente dall’appartenenza, superando il concetto di “Maggioranza” e Minoranza”, espressione del risultato delle scorsa competizione elettorale, come peraltro preannunciato e suggerito nello scorso Consiglio comunale dallo stesso Sindaco Ingrillì,  per affrontare tempestivamente ed opportunamente le emergenze amministrative che si stanno presentando e richiedono risposte appropriate nel rispetto della comunità”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com