ALESSANDRO MAIO ESPONE ALLA CASA DELLE CULTURE

Acquedolci – Domenica 8 Marzo alle ore 16:30 si inaugura la mostra artistica del pittore Alessandro Maio, una delle promettenti voci nel panorama artistico siciliano e non solo.
La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 31 Marzo 2020, con orario pomeridiano dalle 16:00 alle 20:00.
Note di critica:
“Il pittore Alessandro Maio di Torrenova è un artista siciliano autodidatta, classe 1966,il cui repertorio tematico intimistico è legato alla storia della sua terra e a quella personale. Le sue opere,rappresentate dal colore steso con il puro gesto istintivo, partono da un segno “futurista” o meglio “vorticista”che in uno stile proprio vorrebbe rappresentare l’origine, l principio costituente dell’universo, dove gli elementi non sono ancora distinti. In un mondo ormai globalizzato, sommerso dalle immagini che fluiscono come un fiume in piena e che mira sempre a mercificare tutto, Maio cerca ispirazione nella profondità spirituale, mistica ma non legata agli aspetti religiosi: <>.Con metafore e simboli, vuole spingerci a riflettere sulla superficialità del nostro ordine sociale e del nostro immaginario collettivo. Le sue sono “finestre” aperte sullo spazio e sul tempo, su sempre nuovi e infiniti orizzonti, che lo spingono a dipingere le proprie sensazioni tra forme e colori. Lo fa, soprattutto, con quelle “velature geometriche”: sfumature al limite dell’astratto che trasmettono anche messaggi globali, carichi di istintualità e fascino, interpretando la realtà in un mondo fantastico, di “ben essere”, in un connubio di cromie vivaci e atmosfere intense, con figurazioni ben amalgamate, percepibili come fossero in movimento. Egli non ha seguito corsi specificidi pittura, ma ha sempre attinto dalla propria esperienza e frequentando lo studio di John Picking e di altri maestri d’arte a lui molto vicini. John Picking di Maio dice: <>.Alessandro Maio ha esposto in varie personali e collettive, ottenendo riconoscimenti e apprezzamenti dalla critica ufficiale. Di recente, ha partecipato a diverse rassegne nazionali e alla Triennale di arti visive presso l’Università la Sapienza a Roma”. Giuseppe Possa, critico d’arte

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com