Covid -19: Tavolo di confronto e Task-Force per salvaguardare il diritto alla salute e scongiurare l’insolvenza tributaria delle imprese.

Capo d’Orlando – Proteggersi da chi rientra in città, provenendo dalle cosiddette ‘zone Rosse’ o a rischio epidemiologico non è l’unico aspetto grave scaturito dall’epidemia da Coronavirus. In ogni comune italiano si stanno organizzando Piani d’Emergenza, cioè strutture operative comunali (tecnici comunali, volontari, imprese, ecc.) che assicurino i primi interventi di protezione civile con particolare riguardo a quelli finalizzati alla salvaguardia della vita umana. Anche attraverso il Volontariato si attivano i soccorsi alla popolazione, e si può fronteggiare l’emergenza fornendo adeguata informazione alla cittadinanza sul grado di esposizione al rischio. Il consigliere Renato Mangano a nome della minoranza chiede la convocazione della Conferenza dei Capi Gruppo per concertare modalità, termini e priorità nell’azione di contrasto alle conseguenze sociali, sanitarie ed economici che incideranno negativamente sulla comunità. Il consigliere guarda alle categorie più deboli, a coloro che affronteranno con maggior disagio non solo il mese di marzo, ma anche i mesi a venire. Segue la Nota:

“Il veloce susseguirsi di eventi legati all’emergenza “Coronavirus”, giustifica la convocazione urgente di un Tavolo di Confronto Permanente con i rappresentanti dei Commercianti, degli Artigiani e dei Consumatori per attivare una moratoria dei tributi locali e per richiedere al governo nazionale e regionale misure straordinarie al fine di sospendere le scadenze di versamenti ed adempimenti tributari, contributivi e assistenziali, nonché per richiedere ulteriori misure urgenti per garantire liquidità a famiglie, imprese, professionisti e lavoratori dipendenti. Contestualmente si chiede, altresì, l’istituzione di una “Task – Force” partecipata dai Servizi Sociali Comunali, Polizia Municipale e Protezione Civile Comunale, per venire incontro alle esigenze della popolazione più debole, anziani e diversamente abili, fornendo dei servizi socio- sanitari utili: 1) Recapito Telefonico, attivo dalle ore 8 alle ore 20  per sostegno psicologico e  per informazioni sui servizi comunali “Emergenza Coronavirus”; 2) Servizio gratuito consegna Spesa e Farmaci a domicilio,  previa convenzione con le attività commerciali e le farmacie interessate a collaborare con il Comune. Tutto ciò premesso il sottoscritto Mangano Renato Carlo, a nome della minoranza ed in conformità al regolamento del funzionamento del Consiglio Comunale, ha richiesto – con nota protocollata in data odierna – al Presidente del Consiglio e per conoscenza  al Sindaco di convocare, con carattere d’urgenza, la conferenza dei Capigruppo Consiliari, con il seguente Ordine del Giorno: “Emergenza Covid-19 – Coronavirus” – Richiesta Convocazione urgente Conferenza dei Capigruppo, per l’istituzione di un tavolo di confronto permanente con i rappresentanti dei commercianti, degli artigiani, dei consumatori e per  intraprendere le più opportune e tempestive iniziative coerentemente alle disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Presidenza della Regione Siciliana al fine di fare fronte all’inevitabile emergenza sanitaria e scongiurare l’insolvenza tributaria a seguito della drammatica realtà socio-economica. E’ oltremodo urgente promuovere un confronto tra attori Sociali e Istituzionali  in considerazione delle disposizioni nazionali e regionali e dell’Ordinanza sindacale n.24 del 09/03/2020 che ha impartito le disposizioni organizzative per l’attuazione delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio comunale in virtù ed esecuzione dei noti provvedimenti statali e regionali in materia.

Inoltre si ritiene utile ed indifferibile prendere in esame le richieste delle categorie produttive come anche dell’associazione imprenditori orlandini “CAPOVOLTI”, allo scopo di intraprendere tempestivamente le più opportune iniziative sollecitando anche il Governo Nazionale e quello Regionale, ognuno nell’ambito delle proprie competenze per i provvedimenti conseguenziali. Tale stato di criticità non può essere sottaciuto a chi di competenza e che, pertanto, urge intraprendere tutte le iniziative utili allo scopo di salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini, scongiurando l’inevitabile emergenza sanitaria e i disagi della popolazione anziana e dei soggetti portatori di handicap, nonché l’insolvenza tributaria delle imprese e di tutelare la dignità dei lavoratori che a seguito delle richiamate problematiche potrebbero rischiare il proprio posto di lavoro”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com