Coronavirus, «I congiunti sono anche fidanzati e affetti stabili». Giallo seconde case, divieto sparito

Dopo le parole di Giuseppe Conte di ieri sulle visite ai congiunti, adesso da una prima interpretazione del Dpcm in vigore dal prossimo 4 maggio, a quanto si apprende, con «congiunti» si intendono «parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili». Le Faq, che saranno pubblicate nei prossimi giorni sul sito di Palazzo Chigi, chiariranno ulteriori dubbi interpretativi sul provvedimento. Un provvedimento che aveva scatenato non solo le ire social degli italiani, ma anche diverse reazioni politiche.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com