La segreteria provinciale del CSA Messina scrive al Prefetto per un ‘prossimo legittimo confronto a tutela dei lavoratori’.

Capo d’Orlando – Il Sindacato CSA Regioni Autonomie Locali – segreteria provinciale, scrive a S.E. il Prefetto di Messina circa le criticità finanziarie del comune di Capo d’Orlando e le ripercussioni sui mancati pagamenti degli stipendi ai dipendenti comunali: “stante il silenzio dell’amministrazione – scrive il coordinatore e segretario provinciale Pietro Fotia – a reiterate richieste di informazioni inerenti la situazione finanziaria dell’Ente, la mancata erogazione degli stipendi, l’anticipazione straordinaria di cassa, la contrattazione decentrata per la quale e’ stata addirittura omessa la costituzione dei fondi, nonostante l’obbligatorieta’ normativa […]. Di contro, nonostante una evidente difficolta’ economico/finanziaria che scaturisce in carenza di “cassa’, l’amministrazione comunale in costanza di rapporto di lavoro si e’ fatta lecito liquidare l’indennizzo monetario per la mancata fruizione delle ferie a svariati dipendenti, costringendo chi scrive a rivolgersi alla competente Procura Generale della Corte dei Conti. Con la presente non si proclama, come sarebbe necessario e dovuto, lo stato di agitazione, poiche’ la grave situazione che ha messo in ginocchio la Nazione non lo rende opportuno bensi’ si richiede, con urgenza, un incontro con la S.E. ed i responsabili dell’amministrazione comunale per far si’ che quanto superiormente esposto non continui e si riprenda un regolare e legittimo confronto, non solo per ristabilire la certezza dei rapporti ma anche per costruire un percorso comune a tutela dei lavoratori e della cittadinanza, anche al fine di evitare l’aggravarsi di situazioni, difficilmente ripristinabili in tempo utile con azioni legali, che potrebbero portare a gesti inconsulti dettati dalla disperazione”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com