Covid 19. Quanta l’attendibilità dei tamponi rapidi eseguiti in strutture private?

È di qualche giorno fa la notizia dell’arrivo in Sicilia di 750 mila tamponi rapidi. Il presidente Musumeci aveva detto: “serviranno a effettuare diagnosi più veloci dell’eventuale positività al Coronavirus, riducendo al minimo i disagi”. E così è, perchè in effetti il lavoro delle strutture sanitarie private consente di poter intervenire tempestivamente nell’individuazione di positività al tampone rapido. L’attendibilità dei tamponi rapidi, però, non è totale e solo dopo l’esito del tampone faringeo eseguito nelle Asp può essere conclamata la condizione di positività del contagiato. Ovviamente l’esito positivo di un tampone rapido eseguito in struttura privata dà la possibilità alla comunità di attivarsi per mettere in atto le misure di contenimento della malattia. Dare informazione su quanto accade in una città, soprattutto riguardo a questi casi, è un modo sacrosanto di mettere in allerta quanti siano potuti entrare in contatto con le persone in attesa dell’esito del tampone, soprattutto se i possibili contagiati hanno prestato servizio in locali aperti al pubblico. Il nostro giornale, registrato al Tribunale di Patti, ha esattamente comunicato ciò, in quanto il tampone rapido positivo in attesa della conferma dell’Asp, appartiene ad una persona che certamente è entrata in contatto con tante altre persone. Di seguito riportiamo quanto stamattina si legge sulla pagina facebook istituzionale del comune di Capo d’Orlando, lasciamo a voi la comprensione di quanto è scritto e la valutazione dell’opportunità di dare informazioni sui vari casi di emergenza sanitaria.

“Le notizie che circolano in questo fine settimana creano allarme ingiustificato. Chi fa informazione deve sapere che scrivere un articolo inesatto, anche e soprattutto in questo particolare periodo storico sull’argomento Covid, determina ansia e inquietudine e può generare una pericolosa psicosi. Tutti dobbiamo stare attenti ai comportamenti quotidiani, ancor di più chi ha il ruolo di informare.Ho sempre comunicato tempestivamente alla popolazione orlandina l’andamento dell’emergenza sanitaria sul nostro territorio, attraverso i social, in tv e con note stampa. E continuerò a farlo senza nascondere nulla, perché non è giusto nascondere informazioni di interesse generale su un tema così delicato quale la salute pubblica.Il dipendente di un locale pubblico di Capo d’Orlando che presentava dei lievi sintomi, è stato posto precauzionalmente in isolamento. Ieri, in una struttura sanitaria pubblica, è stato sottoposto a TAMPONE, che rimane L’UNICO strumento per diagnosticare in modo certo un’infezione da Covid-19. Sarà mia cura informare tutti sull’esito non appena l’Asp mi comunicherà il risultato.Allo stesso modo, i titolari e l’altro personale del locale interessato hanno avuto la sensibilità di sottoporsi al tampone in una struttura privata e i risultati sono tutti NEGATIVI. Ad ogni modo, attenderanno in isolamento anche l’esito del tampone eseguito dall’Asp, che è l’unico ente che può ufficializzare la negatività.Come vedete, non ci sono motivi di preoccupazione, se non quelli dettati dalla diffusione di notizie errate.Manteniamo la calma e ricordiamoci solo di #osservareleregole“.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com