Terremoto dell’Irpinia, 40 anni fa la tragedia che causò oltre 2.500 morti

Il 23 novembre 1980, esattamente 40 anni fa, intorno alle 19.34 un terremoto di magnitudo 6.9 colpì l’Irpinia, la Basilicata e una limitata area della Puglia.

Il sisma, secondo le stime più accreditate, causò 2.570 morti (2.914, secondo altre fonti), 8.848 feriti e circa 300mila senzatettoAlcuni comuni vicini all’epicentro – tra i quali Sant’Angelo dei Lombardi, Lioni, Conza della Campania, Castelnuovo di Conza, Santomenna, Laviano, Muro Lucano – furono quasi rasi al suolo, altri gravemente danneggiati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com