Capo d’Orlando (Me) – La Giunta approva atto di indirizzo per integrare il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità

La Giunta Municipale ha approvato un atto di indirizzo con cui conferisce mandato agli uffici dell’Area Economico Finanziaria di valutare l’ipotesi di rivedere il bilancio consuntivo integrando il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità (FCDE).

Una decisione già valutata nelle scorse settimane dall’Amministrazione e dalla maggioranza consiliare e adottata dopo un approfondimento a seguito delle indicazioni del Collegio dei Revisori dei Conti nella relazione che ha espresso parere favorevole allo stesso consuntivo.

“Una scelta presa con serenità, nella consapevolezza del percorso seguito finora – afferma il Sindaco Franco Ingrillì. Alle nostre riflessioni abbiamo unito le indicazioni dei Revisori, anche se riteniamo esigibili tutti i crediti come quelli, ad esempio, legati alla riscossione della Tari e dell’Imu. Ricordo, a tal proposito, che la proficua lotta all’evasione ha portato nel 2020 a recuperare oltre un milione di euro”. 

La normativa vigente concede di ripianare l’eventuale disavanzo di amministrazione conteggiato nel Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità su un arco temporale di quindici anni, con quote annuali costanti.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com