Palermo/Beni culturali: Via alla riqualificazione energetica per i siti in tutta la Sicilia: C’è anche Capo d’Orlando

Area Archeologica di Capo d’Orlando tra i 13 siti del messinesi

91 tra i più importanti siti e immobili appartenenti al patrimonio regionale dei beni culturali.Saranno interessati da interventi di ammodernamento ed efficientamento, grazie a un innovativo contratto di “project financing” tra la Regione Siciliana e l’azienda Gemmo Spa che si è aggiudicata la procedura di evidenza pubblica europea gestita dal dipartimento regionale dell’Energia.

Gli interventi previsti – 26 nel Palermitano, 13 nel Messinese, 10 nel Siracusano, 9 nel Catanese e altrettanti nell’Agrigentino, 8 nel Trapanese, 7 nel Nisseno, 6 nell’Ennese e 3 nel Ragusano – riguardano 30 musei, 29 aree archeologiche, 19 strutture regionali tra le quali biblioteche e pinacoteche, 13 uffici ed edifici amministrativi. In particolare è prevista la riqualificazione dei sistemi di climatizzazione e di illuminazione (“relamping”), l’installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e di sistemi avanzati di automazione e controllo, attività di conduzione, manutenzione e monitoraggio. Inoltre, è prevista la riqualificazione energetica degli involucri di 16 edifici, selezionati tra i 91 immobili interessati.

Provincia di Messina – 13 siti

  • Museo Messina
  • Biblioteca Messina
  • Milazzo
  • Antiquarium Giardini Naxos
  • Teatro Taormina
  • Area Archeologica di Tindari
  • Taormina Villa Caronia
  • Museo Regionale Bernabò Lipari
  • Area Archeologica di Capo d’Orlando
  • Castello di Spadafora
  • Museo delle Tradizioni silvo-pastorali di Mistretta
  • Villa Romana di San Biagio
  • Villa Romana Patti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com