Si terrà a Sant’Agata Militello il quarto convegno internazionale di Ingegneria naturalistica –materiali e tecniche per il recupero degli ecosistemi denominato Ma.T.E.R. –  Materials and Techniques in Ecological Restoration. L’iniziativa, organizzata dal Parco dei Nebrodi, dall’Università di Palermo e dall’AIPIN, Associazione italiana per l’ingegneria naturalistica –sezione Sicilia, si terrà nei giorni 23 e 24 settembre 2022 presso il Castello Gallego, con l’intento di affrontare problematiche connesse alla difesa del suolo, agli interventi di rinaturalizzazione e conservazione degli habitat, con l’ausilio delle tecniche di ingegneria naturalistica. In programma due giornate seminariali in cui saranno presenti esperti del settore sia italiani che stranieri. Il convegno è aperto anche a contributi esterni, selezionati a seguito di una “call for paper”. Previsti inoltre crediti formativi per Agronomi e Forestali, Ingegneri, Architetti. Iscrizioni entro il 30 agosto: a breve una apposita sezione sul sito del Parco dei Nebrodi. Nel corso del Convegno saranno consegnati i riconoscimenti del Premio intitolato a Giuliano Sauli, padre dell’ingegneria naturalistica italiana, prematuramente scomparso 3 anni fa. Si tratta degli esperti Gioia Gibelli, Giuseppe Gisotti e Gianluigi Pirrera, individuati da una apposita giuria. Ha assicurato la propria partecipazione ai lavori di Ma.T.E.R.Giampiero Sammuri, Presidente di Federparchi. Il Parco dei Nebrodi si caratterizza per attività convegnistica a livello internazionale, che cresce nel tempo, diventando un atteso appuntamento per gli addetti ai lavori commenta il Presidente Domenico Barbuzza.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com