Annunci

Guidare nel rispetto delle norme significa rispettare la responsabilità sociale, garantendo a tutti la possibilità di spostarsi senza rischi.

La massima sicurezza stradale si ottiene soltanto seguendo con attenzione le norme del Codice della Strada

La velocità eccessiva è il fattore principale nel 30% degli incidenti letali.

L’incremento della sicurezza stradale è uno degli obiettivi strategici perseguiti dal Comune di Capo d’Orlando e pertanto, si attiveranno lungo la S.S. 113 e alcune arterie della cittadina, anche delle misure finalizzate a limitare la velocità dei veicoli in transito, attraverso l’utilizzo di una strumentazione elettronica per il rilevamento della velocità istantanea dei veicolo denominata “SCOUT SPEED”.

Tale strumentazione verrà installata su un veicolo della Polizia Municipale e sarà usato sia con pattuglia in movimento (rilevazione dinamica delle infrazioni) che in stazionamento.

I radar e le telecamere di cui è dotato lo Scout Speed documentano le infrazioni con immagini ad alta risoluzione corredate di tutte le informazioni necessarie alla contestazione della violazione.

Inoltre è in grado di operare con qualsiasi tipo di illuminazione, dunque anche in ore notturne.

COME FUNZIONA

L’autovettura della Polizia Municipale sarà dotata di un apparato interno all’abitacolo con telecamere infrarossi e un monitor touch screen. Attraverso il monitor l’operatore dei P.M. imposta il limite di velocità a seconda della tipologia della segnaletica presente sulla strada e può rilevare la velocità dei veicoli bersaglio, sia nel senso di marcia a quello della pattuglia che in quello contrario. Il dispositivo, tarato con la relativa tolleranza imposta dalla legge, scatta e memorizza le immagini dei veicoli con velocità rilevate superiori a quelle impostate segnalando le coordinate GPS del luogo dove è stato effettuato l’accertamento.

Lo strumento SCOUT SPEED è omologato dal Ministero dei Trasporti ( Decreto Ministeriale

n. 1323 del 08/03/2022 e ss.ii.) e munito di Certificazione Metas OIML R 91.

VERIFICA PERIODICA DI FUNZIONALITA’

Lo strumento è sottoposto a verifiche periodiche annuali che consentono di accertare le perfette condizioni funzionali del dispositivo.

Tali verifiche di funzionalità sono effettuate da un tecnico della casa costruttrice: controlli funzionali e metrologici del dispositivo, della corretta corrispondenza dei numeri di serie di ogni componente a quelli del set originale.

FOTO SCATTATE

A tutela della riservatezza dei soggetti visibili nelle foto ( ad esempio pedoni o occupanti dei veicoli) l’operatore di Polizia provvede ad oscurare le parti del fotogramma che riguardano gli stessi, come previsto dal Garante per la Protezione dei dati personali.

CONTESTAZIONE DELLE INFRAZIONI

Ai sensi dell’art. 201 del C.d.S. e secondo quanto previsto dal decreto di omologazione, non sussiste l’obbligo di fermare il veicolo ai fini della contestazione della violazione.

SEGNALAZIONI DELLE POSTAZIONI

La base giuridica sul funzionamento dello Scout Speed era la non obbligatorietà della segnalazione preventiva, quindi poteva non esserci il cartello di avvertimento del controllo elettronico della velocità. Alcune sentenze però dicono il contrario.

Dal contesto normativo adottato in materia dal legislatore emerge che la preventiva e adeguata segnalazione della presenza di sistemi elettronici di rilevamento della velocità sia da considerarsi alla stregua di un obbligo specifico e inderogabile da parte dell’amministrazione deputata   a tale tipo di controllo la cui omissione influisce sulla legittimità degli accertamenti.

La preventiva segnalazione, secondo le modalità indicate dalla legge primaria, costituisce corollario, come sottolineato dalla giurisprudenza di legittimità, “ dell’obbligo di civile trasparenza gravante sulla Pubblica Amministrazione, il cui potere sanzionatorio, in materia di circolazione stradale, non è tanto ispirato all’intento della sorpresa ingannevole dell’automobilista indisciplinato o in una logica patrimoniale captatoria, quanto uno scopo di tutela della sicurezza stradale”.

Pertanto, gli scout speed saranno preventivamente segnalati con dei cartelli mobili che specificano la modalità di rilevazione “ controllo della velocità in modalità dinamica e il veicolo della Polizia Municipale sarà allestito con un led interno indicante l’attività di controllo della velocità da parte degli operatori.

COMUNICAZIONE DECURTAZIONE PUNTI

Se si riceve un verbale per eccesso di velocità ( limite superato di oltre 10 Km/h) devono essere sempre comunicati i dati del conducente, anche nel caso in cui il proprietario del veicolo sia il trasgressore.

Se viene effettuata la comunicazione dei dati del conducente entro il termine di 60 giorni della notifica del verbale, verranno decurtati i punti alla persona che si trovava alla guida al momento della violazione.

La mancata comunicazione dei dati del trasgressore comporterà l’irrogazione di una sanzione da € 291,00 ad € 1.166,00,  oltre spese di accertamento e notifica atto.