Annunci

Nella splendida cornice del  Palazzo Baronale il  venerdì 19 maggio 2023 si è svolto il primo evento pubblico del progetto Ficarra 4.zero

Un’idea imprenditoriale che punta alla valorizzazione dei prodotti agricoli locali e della filiera corta.

Questo è un progetto sostenuto e finanziato  dall’Assessorato regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea – Dipartimento Regionale dell’Agricoltura – nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia 2014-2022 Sottomisura 16.4. 

Un vero e proprio viaggio attraverso la conoscenza e la storia delle aziende che fanno parte del progetto, che ha regalato al numeroso pubblico e alle autorità presenti emozioni, sapori e profumi unici. Nel corso della serata gli  imprenditori  le cui attività agricole ricadono nel territorio Ficarrese  che hanno dato vita al progetto di cooperazione sono stati testimonial di loro stessi, ciascuno prima con una breve clip video a cui è seguita un’intervista dal vivo presentando la loro azienda e  manifestato entusiasmo e voglia di fare, che si è trasformata in un vero e proprio manifesto della mission di fondo del gruppo: “ il progetto Ficarra 4.zero intende valorizzare e preservare le tradizionali  produzioni agricole e artigianali ficarresi  vere eccellenze di un territorio che, assieme al centro storico ai suoi musei e alle sue bellezze naturalistiche, vuole contribuire ad   un’0fferta unica e attrattiva di un turismo sostenibile che crei posti di lavoro e promuova la cultura  e i prodotti locali. Ficarra 4.zero, sarà al centro di questa valorizzazione e vuole diventare attraverso l’offerta di un paniere di prodotti il marchio identitario  di un territorio” come ha spiegato Nino Ferro, coordinatore del progetto.

Sono intevenuti Salvatore Cappotto responsabile dell’azienda agricola La Castagna– Capo Fila dell’Ats;Antonino Astone, responsabile del Bar Pasticceria Astone, specializzato nella commercializzazione e produzione dei dolci tipici del territorio;Sebastian Calamunci dell’azienda agricola Al Boschetto, impresa nel settore della ristorazione e dell’accoglienza; Giada Princiotta responsabile per la promozione e le strategie di marketing dell’azienda Collinebros, che opera anche nel settore della lavorazioni di carni derivate dall’allevamento a km zero del suino nero dei Nebrodi e conserve; Francesca Artale nella qualità di rappresentante legale dell’azienda Agricola Piccolo, Fattoria di Grenne, oggi impegnata nel mondo oleario e della produzione agrumicola che è stata anche tra le prime realtà agrituristiche del messinese, più di trent’anni fa. Stefania Milio responsabile dell’azienda agricolo-biologica “Calogera Milio” che punta  sulla definizione di un’immagine vincente del brand dell’olio di Ficarra; Glauco Milio, responsabile comunicazione e cotitolra e dell’azienda “Famiglia Milio”, insieme a Giulietta Milio; Tindaro Ridolfo, apicoltore, responsabile dell’omonima azienda agricola dedicata alle primizie di stagione ed al miele, ma anche ai dolci tipici “stagionali” del territorio.

La forza del gruppo risiede nell’imprescindibile connubio tra amore per il territorio e i frutti della che offre la terra ficarrese, passione per il proprio lavoro, desiderio di preservare produzioni e tradizioni locali attraverso nuovi strumenti e strategie di marketing e comunicazione, che valorizzino i prodotti nei mercati locali e con l’e-commerce, con l’obiettivo di dare nuova linfa vitale a Ficarra e lavoro ai giovani, contrastando lo spopolamento.

Presente il direttore del dipartimento provinciale dell’agricoltura Antonino Iuculano, che ha seguito il progetto e ribadito durante il suo intervento come l’istituzione sia al fianco degli imprenditori agricoli e delle loro esigenze, con l’obiettivo di salvaguardare non solo le produzioni, ma l’intero ecosistema del territorio che spesso a queste è legato.

Al fianco degli imprenditori il sindaco di Ficarra, Basilio Ridolfo e l’assessore al ramo, Sebastiano Ravì, che hanno garantito il sostegno al progetto, che punta tutto su Ficarra e sulle sue eccellenze e diventa veicolo di promozione della cittadina.

Alla presentazione è seguito uno show cooking, con la preparazione di una speciale ricetta di pasta realizzata con alcuni dei prodotti del paniere e la degustazione di pietanze salate e dolci che hanno permesso ai partecipanti di esplorare i sapori tipici di Ficarra. Questa sarà denominata “Pasta Ficarra 4.zero”  e punta ad essere un “piatto” sempre presente tra i ristoranti del paese. 

Presenti alla “Festa” anche una rappresentanza gruppo folkoristico de “i Nebrodi”. Una scelta non a caso perchè  negli anni il Gruppo ha sempre riscoperto, conservato e proposto, attraverso la musica, l’identità culturale locale fatta di lavoro, di stagionalità, di religiosità, famiglia ed tradizioni. Quello che oggi, nei suoi progetti, vuol fare la nuova aggregazione imprenditoriale: Dal territorio, innovandosi, proporre, in chiave anche storico-culturale la nuova “cultura” della valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti di qualità.

A condurre la serata ci hanno pensato i giornalisti Valentina De Caro e Raffaele Valentino.