Prima edizione Premio Lighea a Villa Piccolo

Capo d’Orlando – Col patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali nasce il Premio Lighea destinato ai giovani che desiderano fare poesia per rifare la realtà. Un laboratorio – curato da Maria Grazia Insinga e Domenica Sindoni – che parte dal giardino di Villa Piccolo dove, tra le ninfee di Agata Giovanna, gli spiriti di Casimiro e i versi di Lucio, parleremo di poesia contemporanea e rievocheremo l’incontro tra il professore La Ciura, protagonista del racconto “La Sirena” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Lighea, nel tentativo di cogliere la voce inafferrabile dell’ondina siciliana. Una parte del laboratorio sarà guidata da Stefano Faravelli, artista, filosofo e orientalista. Il Premio Lighea, ideato da Maria Grazia Insinga, è organizzato dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella e sarà presentato nei primi giorni di giugno nel corso di un evento pubblico in cui saranno resi noti i nomi dei grandi ospiti di questa prima edizione. Lighea aprirà il giardino di versi agli studenti della scuola secondaria di II grado e a tutti coloro che desiderano fare parte di questo viaggio per gustare un sorbetto di scorsonera e cannella o un tè al “Piccolo Caffè” della mistica villa al chilometro centonove della Statale Tirrenica.

«Siamo stati subito pronti a offrire il nostro sostegno all’iniziativa della professoressa Maria Grazia Insinga che ringrazio per l’impegno, la tenacia e la grande disponibilità – ha dichiarato il presidente Avv. Andrea Pruiti Ciarello – e ringrazio anche la professoressa Domenica Sindoni che collabora da anni con l’ideatrice del progetto. Progetto che trova piena corrispondenza negli scopi statutari della Fondazione. Grazie al sostegno dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali siamo in grado di rilanciare in modo straordinario l’attività culturale della Fondazione. Il premio Lighea ci consente di aprire i cancelli della splendida Villa Piccolo ai giovani dei Nebrodi e ai tanti appassionati di poesia per i quali la dimora degli ultimi gattopardi è un luogo elettivo».

fonte: pagina fb di Fondazione Piccolo di Calanovella

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com