Basket: Dopo la Fortitudo Bologna anche la Virtus Roma sale in A2.

I play off ci consegneranno la terza squadra ad essere promossa in A1. In attesa vediamo le novità in A2.

VIRTUS ROMA: LA PROMOZIONE PORTA IN DONO IL RINNOVO DEL CONTRATTO DI HENRY SIMS La Virtus Roma è la seconda promossa in serie A grazie alla vittoria nel girone Ovest della A2. La società di Claudio Toti, che si era autoretrocessa nell’estate 2015, riporta la Capitale nel massimo campionato professionistico; si ripartirà dall’attuale asse societario – attualmente i poteri di firma sono affidati al figlio del proprietario Alessandro nell’ambito dell’interdittiva di 6 mesi all’attività del patron – non escludendo eventuali ingressi di nuovi soci o sponsor (voci relative a interessamenti di Aniello Longobardi, proprietario di Scafati che ha attività a Roma, e del Gruppo Leonis). Il club capitolino ha sotto contratto il coach Piero Bucchi (Win Basketball) e il suo assistente Daniele Michelutti (SportLab Agency), nel parco giocatori accordi garantiti con Amar Alibegovic (Interperformances) e Daniele Sandri (Win Basketball) mentre la promozione ha fatto scattare il rinnovo automatico del contratto di Henry Sims (Klutch Sports-DoubleB).

JESI RETROCEDE DOPO 14 STAGIONI CONSECUTIVE DISPUTATE IN SECONDA SERIE Jesi è la prima retrocessa sul campo dalla serie A2 versione 2018-19. L’Aurora, ultima classificata del girone Est, scala in fondo della lista delle possibili squadre riserva dietro la miglior perdente del secondo turno playout, la miglior non promossa della B e le perdenti del primo turno playout. L’A2 perde così il club più longevo tra le 32 partecipanti, che aveva una striscia aperta di 14 campionati (contando anche la vecchia Legadue) a partire dalla retrocessione dalla serie A nel 2004-05.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com