Noemi adesso respira da sola: in ospedale scoppia l’applauso

Noemi respira da sola e la città torna a sperare. Nel reparto rianimazione dell’ospedale Santobono Tania e Fabio, i genitori della piccola, ritrovano il sorriso anche se i medici restano cauti. In ambulanza, subito dopo la sparatoria, la bimba era rimasta vigile, la ferita sembrava meno preoccupante di quanto poi è stato accertato, e la madre, per distrarla, le aveva mostrato sul cellulare un video che aveva per protagonista le bambole Lol. Così, quando si è svegliata, Fabio le ha detto: «Vuoi le bambole?» e lei ha accennato di sì con la manina, che subito Tania ha baciato scherzando con la figlia: «Ma che bella manina…».

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com