“Pint of Scienze”, a Catania boom di presenze

Al Joyce Irish Pub (via Montesano 16): Paola La Rocca (Dipartimento di Fisica e Astronomia “Ettore Majorana” – Università di Catania e INFN Sezione di Catania) “Viaggio verso i primi istanti del Big Bang”; al Mister Hyde Pub (via Santa Filomena 30) “Tech me out, Facciamo luce sul disordine”, con Maria Josè Lo Faro (Dipartimento di Fisica e Astronomia “Ettore Majorana” – Università di Catania); Al The Boozer (via Caff 6). Alessandro Bonforte (INGV Sezione di Catania – Osservatorio Etneo) – “L’Etna va al mare? La dinamica del vulcano”; al “The Glory Hole”, via Gemmellaro 45, “Our Body, Il grasso che conta #1, 2, 3… Cheeseburger” con Luca Vanella (Dipartimento di Scienze del Farmaco – Università di Catania). Tutti gli appuntamenti s’iniziano intorno alle 20:30.

In Italia, la manifestazione è sbarcata nel 2015 coinvolgendo per prime sei città – Genova, Trento, Siena, Roma, Pavia, Milano – addirittura più che triplicate nello spazio di poche edizioni. Quest’anno, infatti, il festival si svolgerà in contemporanea in ben 23 città italiane (Avellino-Sarno, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Genova, L’Aquila, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pisa-Lucca, Pavia, Reggio Calabria, Roma, Siena, Trento-Rovereto, Trieste e Torino) e 24 paesi letteralmente in ogni angolo del mondo (Australia, Belgio, Brasile, Canada, Costa Rica, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Paraguay, Portogallo, Regno Unito, Russia, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Sudafrica e Thailandia).

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com