Il consigliere Mangano attende convocazione Conferenza dei Capi gruppo.

Capo d’Orlando – Secondo le ultime disposizioni legislative in periodo di emergenza coronavirus (decreto legge 18/2020) le conferenze dei Capi gruppo non rientrerebbero nelle ipotesi riferite invece alle modalità di svolgimento dei consigli dei comuni, delle province e delle città metropolitane e le giunte comunali. Il decreto spiega l’opportunità di regolamentare le modalità di svolgimento delle sedute consiliari in videoconferenza, nel rispetto di criteri di trasparenza e garanzia di “adeguata pubblicità”. I cittadini sono soliti seguire le sedute consiliari in streaming, pertanto senza una piattaforma digitale predisposta non sarebbe garantita l’apertura al pubblico dei lavori consiliari. Ciò non condizionerebbe, invece, la conferenza dei capi gruppi che può avvenire in skype perchè è una riunione chiusa ai partecipanti. Riportiamo integralmente la seconda richiesta di Conferenza dei Capi gruppo da parte del consigliere Renato Mangano inoltrata martedì scorso al Presidente del Consiglio Comunale:

OGGETTO: “Emergenza Covid-19 – Coronavirus” – Richiesta Convocazione urgente Conferenza dei Capigruppo, con l’eventuale impiego della videoconferenza Skype, per programmare le più opportune e tempestive iniziative coerentemente alle disposizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Presidenza della Regione Siciliana, nonché alle legittime esigenze delle famiglie e delle imprese colpite pesantemente dalla pandemia “CORONAVIRUS/COVID-19”, al fine di fare fronte all’incombente probabile emergenza sanitaria, alla crisi di liquidità aziendale/dei consumi  e per scongiurare l’insolvenza tributaria a seguito della drammatica realtà socio-economica.

Il sottoscritto Mangano Renato Carlo, nella qualità di capogruppo – consigliere comunale del Gruppo Consiliare “Muovi Capo d’Orlando – Uniti per crescere”, visto il regolamento del funzionamento del Consiglio Comunale, premesso: – che  in data 09/03/2020 con nota prot. n. 7027 veniva formalizzata la richiesta per la convocazione con carattere d’urgenza della conferenza dei capigruppo consiliari per la trattazione dell’emergenza sanitaria “CORONAVIRUS/COVID-19”; – che in data 11/03/2020 con nota prot. n. 7193/2020 il Presidente del Consiglio Comunale nel riscontrare la richiamata nota ha manifestato la volontà di procedere alla convocazione della chiesta conferenza dei capigruppo, nel rispetto delle vigenti disposizioni sanitarie e che nella giornata del 16 marzo u.s. si è svolta una riunione operativa informale sull’emergenza coronavirus con la partecipazione di una rappresentanza dell’amministrazione attiva e dei consiglieri comunali, in videoconferenza Skype”; – che il Sindaco del Comune di Capo d’Orlando con più ordinanze sindacali ha impartito le disposizioni organizzative per l’attuazione delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio comunale in virtù ed esecuzione dei noti provvedimenti statali e regionali in materia; – che sono crescenti le richieste di aiuto sia dai cittadini indigenti, per fascia di reddito, che dalla popolazione “debole”, anziani e diversamente abili, volte a soddisfare i loro bisogni primari in considerazione delle note limitazioni imposte dalla vigente normativa di contenimento della pandemia che ci vede coinvolti; – che le organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative dei commercianti e artigiani, nonché dell’Associazione Imprenditori Orlandini “Capo Volti”, preoccupati per la drammatica realtà  socio-economica anche per effetto delle necessarie limitazioni all’esercizio delle proprie attività, determinate dai provvedimenti Ministeriali e Regionali in materia, hanno chiesto la sospensione e lo sgravio dei contributi, tasse, tributi comunali, utenze, affitti e di tutti quegli obblighi che gravano sulle richiamate attività; – che si ritiene utile ed indifferibile prendere in esame le richieste delle menzionate categorie produttive allo scopo di intraprendere tempestivamente le più opportune iniziative sollecitando anche il Governo Nazionale e quello Regionale, ognuno  nell’ambito delle proprie competenze per i provvedimenti conseguenziali; – che tale stato di criticità non può essere sottaciuto a chi di competenza e che, pertanto, urge intraprendere tutte le iniziative utili allo scopo di salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini, scongiurando l’inevitabile emergenza sanitaria e i disagi della popolazione anziana e dei soggetti portatori di handicap, nonché l’insolvenza tributaria delle imprese e di tutelare la dignità dei lavoratori che a seguito delle richiamate problematiche potrebbero rischiare il proprio posto di lavoro, con la immediata convocazione di un tavolo di confronto permanente per definire le misure di sostegno all’ economia cittadina; – che la Commissione Consiliare Permanente “Sanità e Politiche Sociali”, presieduta dal consigliere Felice Scafidi e partecipata dal vice Sandro Gazia, dai componenti Teodolinda Liotta, Renato Carlo Mangano e dal capo gruppo consiliare Massimiliano Fardella, dopo ampio ed approfondito dibattito sulle richiamate problematiche ha deliberato (verbale di C.C.P. Del 10.03.2020 – doc.1), all’unanimità dei presenti, “dieci punti per la comunità orlandina”, la convocazione urgente di un “tavolo di confronto permanente”con i rappresentanti dei commercianti, degli artigiani, dei professionisti e dei consumatori per attivare una moratoria dei tributi locali  e per richiedere al Governo Nazionale e Regionale misure straordinarie al fine di sospendere le scadenze dei versamenti e degli adempimenti tributari, contributivi-assistenziali; per richiedere ulteriori misure urgenti per garantire liquidità a famiglie, imprese, professionisti e lavoratori dipendenti, nonché per agevolare il perseguimento delle superiori finalità, si era, altresì, convenuto l’istituzione di una “task-force” partecipata dai Servizi Sociali Comunali, Polizia Municipale e Protezione Civile Comunale, per venire incontro alle esigenze della popolazione più debole, anziani e diversamente abili, fornendo dei servizi socio.sanitari utili. Per quanto in premessa, chiede che la S.S. Ill.ma voglia, con carattere d’urgenza, convocare la conferenza permanente dei Capigruppo Consiliari, con l’Ordine del Giorno in oggetto.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com