Amministrative ’21, a Ingrillì e Giuffrè si unirebbe l’avvocato Andrea Pruiti Ciarello

Capo d’Orlando – Tra poco più di un mese scadrà la presentazione ufficiale delle liste e dei candidati a sindaco, intanto il toto candidati cresce in città. Uno dei nominativi che si va ad aggiungere a quello della ricandidatura di Franco Ingrillì ed a Luca Giuffrè, in rappresentanza del Movimento civico “People Flash mob”, è quello dell’attuale presidente della Fondazione Piccolo di Calanovella, l’avvocato cassazionista Andrea Pruiti Ciarello, genero del prof. Basilio Decembrino.

Non conferma la sua scesa in campo, nè la smentisce. Se facessimo un fermo-immagine di ciò che appare in questa vigilia di una campagna elettorale, diremmo che di cose certe, sicure ed incontrovertibili c’è ben poco, perchè persino dell’amministrazione uscente non si è compreso chi saranno i fedelissimi. Tenendo in conto che l’ufficializzazione della ricandidatura Ingrillì ancora non c’è stata. Di certo c’è che i 4 consiglieri di opposizione Mangano, Gazia, Liotta e Scafidi, oggi firmatari di un’ennesima interrogazione urgente, stanno lavorando ad una squadra alternativa all’amministrazione che, a breve, presenteranno. Nell’intervista rilasciata qualche settimana fa dalla Liotta alla nostra emittente, la consigliera ha dichiarato che dal gruppo che si sta unendo alla squadra dei 4, “verrà fuori il nome condiviso del candidato a sindaco e che sia Gazia che Mangano sono pronti a fare un passo indietro”. Ed ancora, di  certo c’è, nella compagine di Luca Giuffrè, che le riunioni tra i componenti del Movimento continuano e che la lista dei 16 è pronta. Poca certezza invece si respira riguardo alle scelte di campo dei consiglieri comunali Micale, Bottaro, Sanfilippo e Gemmellaro. Non sembra abbiano rilasciato dichiarazioni a riguardo. Oppure, a noi sono sfuggite. Forse proprio loro seguiranno Pruiti Ciarello?

Ricordiamo che nella controversia tra il Comune e la Fondazione Piccolo erano intervenuti con una nota i 4 consiglieri di opposizione Mangano, Gazia, Liotta e Scafidi. Anche questi ultimi, quindi, potrebbero essere vicini al progetto dell’avvocato cassazionista? Troppi gli interrogativi, si spera che nelle prossime ore giungano buone nuove e si cominci con la campagna elettorale vera e propria.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com