Il Rotaract di Milazzo dona cucce e attrezzature per cani al Comune

Svolta nel servizio di randagismo che è stato riorganizzato dal comando di polizia locale, permettendo di superare criticità che si trascinavano da tempo.
In appena dieci mesi sono stati salvati una quarantina di cani feriti, molti dei quali (ben 13) dopo le cure sono stati affidati a privati, altri sono presso il canile di Millemusi e altri due, in fase di adozione, si trovano presso gli stalli realizzati nell’area retrostante i locali dello stesso comando di polizia locale nell’ex scuola Zirili di San Paolino. Salvati inoltre ben 33 gatti e  stabilito un nuovo rapporto con associazioni come “Amici degli animali” e “volontariato Pace del Mela” che assicurano il proprio supporto con  grande dedizione. Inoltre sono state stipulate convenzioni con il canile di Isnello e con l’ospedale veterinario dell’Università di Messina.

Un bilancio lusinghiero quello illustrato dalla comandante Gisella Puleo in occasione della cerimonia di consegna di alcune cucce e attrezzature varie per i cani  donate dal Rotaract di Milazzo rappresentato da Anna Zumbo, Enea Miraglia e Roberto Castellaneta, alla presenza della rappresentante distrettuale Giorgia Cicero che ha plaudito all’attività del club mamertino e all’impegno dell’Amministrazione.
Soddisfatto anche il sindaco Midili presente all’iniziativa. 
«L’attività – ha detto la comandante Puleo – è rivolta alla  salvaguardia del benessere di cani e gatti ed è finalizzata anche a limitare il  fenomeno del randagismo, mediante campagne di sterilizzazione attivate dal Comune».

Nel corso della serata i giovani del Rotaract hanno consegnato anche del materiale tecnologico all’associazione “Sostegno” di San Filippo del Mela nell’ambito di un altro progetto che il club sta promuovendo sul territorio.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com