Il Consiglio dei ministri ha approvato la riforma del registro pubblico delle opposizioni al telemarketing selvaggio proposta dal ministro Giancarlo Giorgetti. Il provvedimento semplifica le procedure che permettono ai cittadini di revocare i consensi per il materiale pubblicitario indesiderato. In questo modo, non potranno più essere contattati. Si tratta di un servizio pubblico e gratuito. Il Mise avvierà una campagna informativa per spiegare le procedure di attivazione dello strumento.

L’unica condizione per essere contattati è che l’operatore abbia ottenuto “specifico consenso all’utilizzo dei dati successivamente alla data di iscrizione, oppure nell’ambito di un contratto in essere o cessato da non più di trenta giorni”.

In seguito il Ministero dello Sviluppo economico avvierà anche una campagna informativa rivolta a tutti i cittadini per far conoscere le procedure di attivazione dello strumento.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com