Messina – Due bandiere dell’Ucraina ed in mezzo quella della pace, le testimonianze di chi vive il dramma della guerra e le iniziative della Cisl a sostegno dei profughi. Insieme per la Pace è lo slogan dell’azione del sindacato messinese che, insieme alle associazioni Anteas Cisl e Anolf Cisl, ha aderito alla campagna nazionale della Cisl per sostenere la democrazia in Ucraina e oggi ha illustrato tutte le iniziative messe in campo. Il sindacato, intanto, a livello nazionale ha attivato un fondo per supportare progetti umanitari per i profughi, attraverso il conto corrente IT64M0103003201000004444436. L’incontro è stato caratterizzato dalle testimonianze di alcuni cittadini ucraini che vivono da vicino il dramma della guerra e che hanno raccontato la loro esperienza. «È importante intanto rilanciare e spingere la campagna di raccolta fondi che la Cisl nazionale ha messo in piedi già da quasi un mese per supportare la Croce Rossa e dare aiuti alla popolazione ucraina – ha detto il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi – adesso serve continuare l’opera di sensibilizzazione ma, soprattutto, iniziare ad organizzare anche l’accoglienza delle persone che arriveranno nel nostro territorio. Occorre farlo in sinergia con tutti i canali dell’accoglienza, quelli del governo e delle prefetture, per evitare che si possa creare disagio ma soprattutto perché ci sono bambini, famiglie, donne che non possono rischiare di cadere in mani non sicure. Sotto questo aspetto stiamo lavorando sul territorio, con le parti sociali che vi operano, per garantire il supporto necessario a tutti». L’appello ai messinesi è quasi scontato, ma con la convinzione che in tanti risponderanno così come hanno sempre fatto. «I messinesi non hanno bisogno di ricevere un appello per aiutare – ha detto Alibrandi – la popolazione ucraina è molto integrata a Messina, abbiamo avuto tante testimonianze e siamo pronti a dare supporto come siamo abituati sempre a fare. Noi messinesi siamo una città generosa, sappiamo rispondere e sapremo rispondere al bisogno di questa popolazione che in questo momento sta vivendo una situazione inimmaginabile». All’incontro, oltre il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi, erano presenti il presidente di Anteas Cisl Bruno Zecchetto e Carlo Mastroeni, presidente di Anolf Cisl, l’associazione che tutela i diritti degli stranieri.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com