Annunci

 

    

 

                      

Danni dopo le mareggiate: avviati i lavori di ripristino della condotta sottomarina e a Capo Calavà

Sono iniziati lavori grazie ai fondi ottenuti dalla protezione civile regionale dopo i danni subiti a causa del maltempo nello scorso inverno.
In particolare, si sta lavorando a Capo Calavà per il ripristino di infrastrutture e sottoservizi a seguito delle mareggiate dell’11 e del 12 gennaio scorsi. Il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha stanziato 250mila euro per il “ripristino delle strutture pubbliche”. La ditta incaricata, la Malfitano S.r.l. di Gioiosa Marea, sta effettuando interventi su viabilità, rete idrica e fognaria, rete elettrica, telefonica e di illuminazione, tutti servizi essenziali anche per salvaguardare l’economia turistica di Capo Calavà, zona strategica in questo settore per tutto il territorio di Gioiosa Marea. Si tratta di lavori tampone, per consentire alle strutture di avviare l’attività e di salvaguardare così la stagione turistica.
Avviati anche gli interventi di riparazione della condotta fognaria sottomarina danneggiata dalle mareggiate del 20, 21 e 22 gennaio scorsi e per i quali il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha stanziato 105mila euro. I lavori sono eseguiti dalla a LA.RE.SUB. di Costa Rosario s.a.s. di Messina.
 “Sono interventi urgenti e necessari per i quali siamo riusciti ad ottenere un riscontro celere da parte della Protezione Civile – ha dichiarato il Sindaco Giusi La Galia. Lavoriamo per farci trovare pronti all’avvio della stagione balneare, a salvaguardia della qualità delle acque e, più in generale, a tutela dell’economia turistica della nostra città. Da parte dell’Amministrazione l’impegno è costante anche nella programmazione, come testimoniato dalla recente presentazione del progetto esecutivo di adeguamento dell’impianto di depurazione consortile di Zappardino e dai lavori di riqualificazione che stanno interessando tutto il territorio comunale”.