Annunci

 

    

 

                      

Appuntamento nel Salone degli Specchi alle ore 17.30

Sarà un concerto dalla forte valenza simbolica quello in programma domani 14 luglio 2023, alle ore 17,30, nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni.

“Musica per la Pace” della Filarmonica Nazionale dell’Ucraina di Kyiv, organizzato dal Patriarcato di Costantinopoli – Sacra Arcidiocedi d’Italia – Esarcato per l’Europa Meridionale – Parrocchia San Giacomo Apostolo Maggiore Panaghia Sumelà, con il patrocinio della Città Metropolitana di Messina, sarà l’occasione per rinnovare la solidarietà nei confronti del popolo ucraino e di tutte quelle popolazioni in guerra.

L’evento, aperto dai saluti del Sindaco Metropolitano, Federico Basile, vedrà la partecipazione di S. E. Vescovo Ausiliare Monsignor Cesare Di Pietro mentre sul palco gli artisti ucraini Igor Saienko (fisarmonicista della Filarmonica Nazionale dell’Ucraina di Kyiv) e Viktor Rekalo (violoncellista della Filarmonica Nazionale dell’Ucraina di Kharkiv) che eseguiranno il seguente programma: 

I Parte (18:9)

– J. S. Bach Allemande and Courante from Cello Suite #1 (6:30)

– J. S. Bach – Toccata in D-Minor (2:30)

– Alessandro Marcello / J. S. Bach – Adagio (5:00)

– Vincenzo Bellini – Casta Diva from “Norma” (5:30)

II Parte (27:3)

– Viktor Rekalo – Rhapsody for Cello Solo (5:30)

– Volodymyr Zubitsky – Carpathian Suite, I, II, IV Movement (11:00)

– Igor Sayenko – Serenade for Halyna (4:00)

– Igor Sayenko – “Why?!?” (7:00)

Nel corso della manifestazione, ad ingresso libero, saranno esposti due quadri dell’artista messinese Francesco Trimarchi: si tratta di un’icona ortodossa che riproduce la Madre di Gesù e del quadro “La forza della libertà – сила свободи” dedicato alle donne ucraine che quotidianamente lottano per la conquista della pace e della libertà.

Igor Saienko, nato nel 1983 a Galle, in Germania, all’età di due anni andò in Ucraina con i genitori.

Nel 2001, dopo il primo anno di studi all’Accademia Nazionale di Musica dell’Ucraina. Igor fu invitato a suonare nel quartetto di fisarmonicisti “Rizol” della Filarmonica Nazionale dell’Ucraina mentre dal 2016 al 2019 ha ricoperto l’incarico di direttore artistico dell’ensemble. 

Nel 2019, il duo Kyiv Classic Accordion, di cui Saienko fu il cofondatore, è protagonista di un video per la Televisione Nazionale Francese dedicato alla fisarmonica e basato sullo spettacolo “Au Bonheur de Nacre”. 

Prestigiosi gli incarichi ricoperti: delegato dell’Ucraina alla CMA (Confederazione Mondiale della Fisarmonica), membro della giuria di concorsi nazionali e internazionali, tra cui l’annuale “Trophée Mondial De L’accordéon” e collaboratore delle principali orchestre ed ensemble nazionali di musica classica e contemporanea.

I concerti di Igor includono esibizioni con fisarmonica a bottoni, accordino e bandoneon.

Viktor Rekalo è nato a Kharkiv, in Ucraina, laureato alla Scuola di Musica Specializzata di Kharkiv e all’Università Nazionale delle Arti di Kharkiv. 

Ha migliorato i suoi studi e le competenze professionali con Walter Deshpalj, Reinhard Latzko, Denis Severin, Natalia Gutman e Lukasz Frant. 

A Victor sono stati assegnati vari premi nei concorsi internazionali in Germania, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca e Ucraina ed è stato borsista dell’Associazione Internazionale delle Società di Wagner (2010) e del Ministero della Cultura della Polonia (2015). Ha partecipato a numerosi festival internazionali tra i quali “Contrasti” e “Alpha Jazz Fest” (Lviv, Ucraina), l’Art Forum Contemporanea intitolato a Witold Lutoslawski (Lublino, Polonia), “Poznanska Wiosna Muzyczna” (Poznan, Polonia), Musicprotokoll (Graz. Austria).

Dal 2017 al 2021 ha fatto parte del National Chamber Ensemble “Solisti di Kyiv” e dal 2022 è violoncellista del Vilnius String Quartet (Lituania).

Il messinese Francesco Trimarchi, dopo il successo della sua esposizione organizzata lo scorso aprile a Palazzo dei Leoni, è un artista in ascesa e attualmente è presente, insieme a Valery Yamtsev e Irina Riabinova, nella mostra “In Search of Form and Space”, in corso presso la Galleria “Under the Peacock” di Cracovia.