Annunci

 

    

 

                      

PALERMO – “I conti in ordine e la revisione del patto tra Regione e Stato, su cui lavorano il ministro Giorgetti e il governo siciliano, consentiranno di bandire concorsi per reclutare nuovo personale regionale. Sono oltre 1200 i posti vacanti che dovranno essere coperti con una nuova stagione di concorso. La metà di questi potrebbe andare a concorso già entro il 2023. Nel Parlamento regionale faremo la nostra parte per assicurare la copertura finanziaria e fare in modo che la Regione possa tornare ad assumere giovani”. Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale della Lega e questore dell’Ars.