Orlandina volata vincente! Battuta Rieti 75-73

I paladini ottengono il primo successo casalingo.

Con la determinazione giusta e voglia di lottare sempre in ogni partita, l’Orlandina si aggiundica la vittoria su Rieti, ottenendo il secondo successo consecutivo dopo il derby con Trapani. Avvio di partita timido dei paladini che subiscono un 10-2 di parziale con coach Sodini costretto a chiamare minuto di sospensione, esce fuori una Capo d’Orlando più combattiva anche se resta indietro nel punteggio. Johson si aggrava di falli e i biancoazzurri son costretti a giocare senza l’unico americano di riferimento, ma è qui che esce fuori il carattere dei “ragazzi terribili”: con un superlativo Joseph Mobio, e il combattivo Simone Bellan. Ad iscriversi tra i tabellini entra in cattedra ad inizio terzo periodo, anche Matteo Laganà insieme al rientro di Brice Johnson, ma Rieti non molla e resta incollata al match grazie ai due americani Jallen Cannon e ai “mortiferi” giochi da 3 punti + 1 tiro libero realizzato di Elijah Brown, il quale non basta la “preghiera” sulla sirena finale. Capo d’Orlando sale a 4 punti in classifica agganciando Rieti: prossimo turno sarà infrasettimanale con l’Orlandina impegnata nella trasferta del PalaBarbuto contro Napoli Basket; mentre Rieti ospiterà Latina Basket.

Cronaca della partita: Coach Marco Sodini manda in campo il seguente quintetto: Laganà,Querci,Bellan,Mobio,Johnson; mentre coach Alessandro Rossi risponde mettendo: Passera,Brown,Filoni,Cannon,Vildera. Rieti comincia forte la gara con i canestri di Giovanni Vildera e Jalen Cannon, che portano la squadra di Rossi sullo 0-6. Il primo canestro dell’Orlandina arriva al 2’ con Brice Johnson, ma Rieti risponde con Marco Passera e il solito Vildera, costringendo Sodini al timeout sul 2-10 al 3’. Johnson rimane l’unico terminale offensivo nei primi 5’, con quattro punti di fila che riavvicinano i paladini. Due punti di Simone Bellan e una schiacciata di Johnson riportano tutto in parità a quota 10. Vildera sblocca i suoi dopo il blackout, chiudendo il parziale di 8-0 per Capo d’Orlando e Joseph Mobio riporta la parità a quota 12. L’1/2 di Cannon in lunetta chiude il primo quarto 12-13. Dario Zucca apre il secondo parziale portando i laziali sul +3 e Mobio impatta nuovamente a quota 15 con tripla dall’angolo. Replica dello stesso Zucca dai 6,75m, Mobio risponde ancora chiudendo un gioco da tre punti, poi commette un ingenuo fallo sul tiro da tre di Elijah Brown, che realizza tutti e tre i tiri liberi a sua disposizione. Cannon prova a far prendere margine ai suoi, portandoli sul +7 (18-25), ma Matteo Laganà mette la tripla e Bellan anch’esso in lunetta, portando i suoi nuovamente sul -1 (24-25). Brown mette di nuovo due possessi di vantaggio sui paladini con cinque punti di fila, ma L’orlandina si rifrà sotto ancora con Mobio e Bellan (29-30). Cannon e la tripla di Andrea Pastore portano Rieti sul +6 (29-35), di seguito il contropiede di Lorenzo Querci manda le squadre all’intervallo lungo sul 31-35. avvio di terzo parziale con la tripla di Passera che porta Rieti sul +7, risposta di Querci da 2 punti e tiro da 3 di Laganà tengono Capo ad un possesso di distanza. Con quattro punti di fila, Cannon e il contropiede di Niccolo Filoni, permettono a Rieti di allungare di nuovo, ma gli ottimi spunti di Bellan e Mobio riportano l’Orlandina è ancora sul -6 (42-48). Cannon trova il fondo della retina e successivamente, la terna arbitrale fischia fallo tecnico alla panchina di Capo per proteste con Pastore che realizza il tiro libero, massimo vantaggio Rieti sul +9 (42-51). Non si fa attendere la replica dei locali: con cinque punti consecutivi di Johnson e la tripla di Laganà + due punti di Bellan dalla lunetta che permette all’Orlandina di passare in vantaggio sul 52-51. Passera torna a referto per i suoi e due punti di Mobio chiudono il terzo parziale sul 54-53. Una nuova schiacciata di Johnson in apertura di ultimo periodo, seguita dalla tripla di Bellan e dal 2/2 dello stesso Johnson. Cannon sblocca i suoi, risposta di Querci con la bomba che porta Capo sul +9 (64-55), con parziale paladino di 22-4. Carlo Fumagalli si iscrive a referto con il tiro da 3, Bellan chiude il contropiede, tenendo i biancoazzurri sul +7 (66-59). Brown dalla lunetta riavvicina Rieti a -4 e Querci allarga di nuovo il divario. Fallo tecnico a Cannon per proteste su una rimessa e si va diverse volte in lunetta, con Laganà e Mobio a mettere il +10 (72-62). Rieti non si arrende e con due bombe di Brown (la seconda su fallo di Querci realizzando il libero aggiuntivo), torna sul -2 a 48’’ dalla fine. Dopo Time Out di Sodini, nell’azione successiva, l’Orlandina sbaglia e Donda commette il 2° fallo della sua partita a rimbalzo ma Zucca fa 0/2 dalla lunetta. Mobio subisce fallo a 15” dal termine: 1/2 per lui, progressione in accelerazione con cronometro che corre a sfavore di Rieti con Cannon che appoggia a canestro per il -1 a 4” dalla sirena. Fallo intenzionale per bloccare il tempo su Johnson che fa 1/2, ultimo tiro della partita con preghiera lanciata da Brown da centrocampo che non va. Risultato finale di Orlandina-Rieti 75-73. Dichiarazioni di coach Alessandro Rossi: Ci dispiace molto perchè per larghi tratti siamo riusciti a controllare, però poi come immaginavamo la partita è diventata molto dura, molto fisica, molto sporca e non ci siamo buttati a pieno nella spazzatura come hanno fatto gli altri. Nel momento della rimonta abbiamo subito parziali importanti con i vari Querci, Laganà e Bellan anche, insomma canestri importanti e noi che abbiamo fatto molta fatica. ripeto mi spiace perchè volevamo fortemente fare un forte salto di qualità oggi e che abbiamo fatto in parte. Rispetto alla prima trasferta a Treviglio siamo migliorati, però evidentemente non basta per spuntarla fuori casa e complimenti a Capo per averci creduto e per aver sopperito all’assenza di Jonhson durante l’arco della partita (gravato di 3 falli), Noi invece dobbiamo migliorare in trasferta per vincere partite di questo tipo” Abbiamo chiesto a coach Rossi se le 2 partite giocate in casa avessero influito nella trasferta di oggi visto che c’era stato anche il recupero della 1a giornatamah non credo abbia influito perchè comunque abbiamo sì avuto una settimana di tempo per preparare la gara, è stato più un discorso di rotazioni perchè avevamo qualcosa in più e non l’abbiamo sfruttato a differenza di Capo che ne aveva di meno”. Dichiarazioni coach Marco Sodini “Allora vi racconto una storia, prima c’è da fare una statua a Matteo Laganà e poi vi spiegherò il perchè: succede che arriviamo in questa settimana tra martedì e mercoledì: improvvisamente qualcuno ha febbre e virus intestinale e non sta in piedi! Qualche volta due giocatori come Trapani qualche volta uno solo come è successo a Matteo, Ma nel frattempo, pagando la nostra giovane età, il “bimbo Klanskis ha un fastidio da qualche parte e non può giocare questa partita qui.Spero che questa roba finisca presto perchè abbiamo un bravissimo staff medico e siamo sugli infortuni grandi perfetti visto che Bellan è rientrato estremamente performante, i suoi sono errori di pre-stagione se vi ricordate anche l’anno scorso fu così rientrando alla quarta partita e poi non l’abbiamo più perso.Invece adesso abbiamo queste piccole defenzioni che ci mette in grande difficoltà, ma questa è una paletra di vita tale che se io fossi la Federazione Italiana Pallacanestro direi: <<vi lamentate che non si formano giocatori?>> qui si formano i giocatori! Guardate Capo d’orlando! Facciamo un analisi tecnica della partita: no anzi facciamo un’analisi sull’andamento della partita perchè la squadra è riuscita a stare alla pari contro un’avversaria che l’anno scorso è stata tra le prime 4 squadre della A2OVEST, loro sono ambiziosi ed hanno detto in una loro trasmissione di essere molto meglio di Capo d’Orlando e di ambire alle prime 3-4 posizioni anche quest’anno.La mia personale considerazione nei confronti di coach Rossi è altissima! ha un idea di pallacanestro, la segue, e la sua squadra diversa rispetto a quella dell’anno scorso ha già delle idee ben chiare su quello che vogliono fare: difendono fortissimo, giocano con personalità in trasferta, lui da fiducia a ragazzi giovani come anche noi.Però immagino che cosa succede appena avremo il roster al completo che palestra di talento che avremo a disposizione?! Con Querci che fa in lay-up sul +6 quando magari tieni la palla e la partita finisce lì. Errori come il fallo sul tiro da 3 punti ed immaginate quando non si commetteranno più con il recupero di Kinsey e Lucarelli, quando Brice Johnson inparerà a levarsi dai contatti ed imparare il meccanismo europeo molto diverso da quello americano.La valutazione oggi è sul coraggio di Matteo Laganà che arriva in palestra, soffre di stomaco durante il riscaldamento, chiede cambio perchè soffre ancora di stomaco, rientra in campo e produce la partita che ha fatto. La personalità di Bellan che viene da me e mi dice: <<coach grazie perchè fossi stato in lei mi sarei levato di campo e avrei buttato le chiavi della panchina>>. Mobio 20 punti che l’anno scorso era il quarto lungo, m’arrabbio certo quando commette tanti errori e prendiamo tutte le cose positive che vengono fuori per il futuro e per il presente perchè lo stringere i denti è una cosa che l’anno scorso non facevamo mica. Perchè l’anno scorso rullavamo tutti a 90 punti di media, quest’anno teniamo gli avversari a 70,73 59 subiti in trasferta a Trapani. Ad oggi non ho più giocatori spaventati delle prime 2 partite, ho giocatori che devono fare errori perchè è giusto che imparino.Oggi possiamo vincere con tutti con questo spirito di gruppo orlandino che i miei ragazzi hanno abbracciato molto velocemente.Dobbiamo rispondere con quello che si fa e no con quello che proviamo a fare! Quindi o riesco o non riesco un pò come il maestro Yoda di Guerre Stellari” Abbiamo chiesto al coach: una delle cose da migliorare è inizio di partita: 10-2 di parziale time out, poi esce fuori l’aggressività e l’Orlandina si sveglia. Forse è questa la chiave migliore per vincere le partite? “Si insomma hai detto una cosa intelligente giustamente perchè infatti ti dico che quel minuto di sospensione non lo volevo nemmeno chiamare perchè erano passati solo 3 minuti di gioco, è stato un mio gesto no di spavalderia come per dire <<mandiamo avanti gli altri tanto gli recuperiamo>>, ma perchè se no diventava una scalata quasi insormontabile che ci avrebbe messo in difficoltà per via della nostra inesperienza, ma sicuramente è una di quelle cose da dover migliorare”

  • (PalaFantozzi):
  • ORLANDINA BASKET – NPC RIETI [75-73]
  • Brice Johnson [ORL]: 18 punti, 10 rimbalzi, 3 stoppate [21 valutazione];
  • Lorenzo Querci [ORL]: 9 punti, 2 rimbalzi, 3 assist;
  • Matteo Laganà [ORL]: 11 punti, 7 rimbalzi, 2 palle recuperate, 6 assist [15 valutazione];
  • Simone Bellan [ORL]: 17 punti, 6 rimbalzi, 3 assist [14 valutazione];
  • Joseph Mobio [ORL]: 20 punti, 5 rimbalzi, 3 palle recuperate, 3 assist [22 valutazione];
  • Andrea Donda [ORL]: 7 rimbalzi, 3 stoppate, 4 assist [12 valutazione].
  • Marco Passera [RIE]: 7 punti, 7 assist, 3 palle recuperate, 6 rimbalzi [17 valutazione];
  • Elijah Brown [RIE]: 18 punti, 7 rimbalzi, 6 assist, 3 palle recuperate [23 valutazione];
  • Giovanni Vildera [RIE]: 6 punti, 8 rimbalzi, 2 palle recuperate, 2 assist;
  • Dario Zucca [RIE]: 5 punti, 4 rimbalzi;
  • Andrea Pastore [RIE]: 4 punti, 4 assist;
  • Jalen Cannon [RIE]: 22 punti, 9 rimbalzi, 2 stoppate [24 valutazione];
  • Niccolo Filoni [RIE]: 6 punti, 3 rimbalzi, 2 palle recuperate;
  • Carlo Fumagalli [RIE]: 5 punti;
partita iniziata prime azioni del match
  • Lunedì 21 ottobre:
  • Basket Torino – Remer Treviglio [84-86]
  • recupero 1a giornata:
  • Eurobasket Roma – Tortona [71-76]
  • Le Altre Partite:
  • Eurobasket Roma – Trapani [65-84]
  • Latina Basket – Basket Bergamo [66-64]
  • Scafati – Napoli Basket [82-84]
  • Casale Monferrato – Pallacanestro Biella [74-65]
  • Tortona – Basket Torino [69-80]
  • Remer Treviglio – Fortitudo Agrigento [rinviata al 5 dicembre]
CLASSIFICA SERIE A2 GIRONE OVESTPunteggi
Basket Torino 6 punti
Latina Basket6 punti
Casale Monferrato6 punti
Basket Bergamo4 punti
Fortitudo Agrigento [una partita in meno]4 punti
Rieti4 punti
Pallacanestro Biella 4 punti
Tortona4 punti
Remer Treviglio [una partita in meno]4 punti
Pallacanestro Trapani4 punti
Orlandina Basket 4 punti
Scafati  2 punti
Napoli Basket2 punti
Eurobasket Roma 0 punti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com