Orlandina: una crisi senza fine! Tortona esce vittoriosa 88-75

Rispettato il minuto di raccoglimento per Kobe Bryant e i primi possessi non giocati dalle 2 squadre con l’infrazione dei 24 secondi e degli 8 secondi (i numeri di maglia)

Terza sconfitta consecutiva per l’Orlandina Basket (la seconda casalinga) che si piega anche a Tortona di coach Marco Ramondino. Capo d’Orlando in emergenza senza Tarence Kinsey, Simone Bellan e Lorenzo Querci, si affida a uno strepitoso Matteo Laganà; mentre l’arma migliore degli ospiti è il lettone Graziulis. L’Orlandina fa un buon primo quarto, sgretolandosi con il passare del tempo a causa delle rotazioni corte: coach Sodini è infatti costretto a ricorrere al giovane Quinn Ellis (esodio stagionale) in alcuni fasi di gioco, il quale paga l’inesperienza; Tortona dal canto suo attacca bene il perimetro con il neo acquisto Sanders e l’area pitturata con Severini. Gli ospiti dilagano in modo netto al terzo periodo quando raggiungono il massimo vantaggio di + 24, dove arrivano punti anche dalla panchina da parte di Mascolo e De Laurentiis. Un sussulto ad inizio ultimo quarto permette ai paladini di accorciare il gap, ma le energie fisiche sono sempre meno e Graziulis chiude la contesa. La vittoria di Tortona le permette di restare in zona play-off e continuare a puntare in alto per migliori piazzamenti; Capo d’Orlando invece resta penultima, ma staccata di 2 punti dall’Eurobasket Roma dopo la vittoria esterna ottenuta. Prossimo turno sarà infrasettimanale con Orlandina in trasferta al PalaFerraris contro Casale Monferrato; mentre Tortona resterà in Sicilia per affrontare Trapani al PalaIlio.

Cronaca partita: coach Sodini mette sul parquet i seguenti 5: Marco Laganà,Elmore,Mobio,Lucarelli,Donda; coach Ramondino risponde con: Tavernelli,Sanders,Martini,Graziulis,Severini. Partenza sprint degli ospiti che al 5′ trovano subito il +7 grazie a Andrejs Grazulis e Matteo Martini. Capo d’Orlando prova ad accorciare lo svantaggio con Marco Laganà ben spalleggiato da Jon Elmore centrando il 16-19. Sono Jamarr Sanders e Bruno Marcolo a chiudere il primo periodo sul 20-27. Gli ospiti in avvio di secondo periodo mette subito il piede di sull’acceleratore trovando il +12 (24-36) al 14′. Elmore e Laganà sono provvidenziali per coach Sodini ed impediscono agli ospiti di dilagare. Ma la squadra di coach Ramondino non ha alcuna intenzione di abbassare il ritmo così trova il 32-49 al 18′. Laganà accorcia e chiude il primo tempo sul 38-51. In avvio di terzo periodo la musica non cambia, è ancora Tortona a fare la partita, con Capo d’Orlando che si affida a Laganà per provare a tamponare ma al 25′ è 46-62. E’ ancora Laganà a suonare la carica, ma i tentativi della guarda nativa di Reggio Calabria sono vani perché è ancora Tortona con Quirino De Laurentis e Grazulis  a chiudere in vantaggio il terzo periodo sul 56-74. Capo d’Orlando prova subito a ridurre le distanze trovando il 63-76 al 32′. Il solito Grazulis però toglie le castagne dal fuoco e permette a Tortona di riprendere le fila del discorso. La squadra di coach Sodini  non vuole mollare la presa e con un parziale di  6-0 trova il -11 (69-80 al 35′). Ci pensa ancora Graziulis a chiudere definitivamente i conti. Finisce 75-88.

Domanda a coach Marco Ramondino: Il mercato vi ha portato due nuovi giocatori: Sanders e Severini: può darmi un giudizio su questi innesti e le chiedo l’obiettivo stagionale è una salvezza tranquilla o puntare più in alto? “Con questi 2 giocatori che ci mette la società non possiamo che puntare in alto. C’è successo un pò di tutto nell’ultimo periodo: 2 settimane fa, dove avevamo il giro di 3 partite in una settimana, avevamo Pullazi,Formenti e De Laurentiis infortunati. E’ chiaro che Sanders e Severini sono due giocatori di ottimo livello con caratteristiche diverse che andremo a inserire. Puntiamo ad ottenere la miglior posizione play-off possibile ed essere competitivi al massimo. Abbiamo un’ottima squadra, dobbiamo essere bravi a costruire degli equilibri con tutte le squadre del campionato, però ovviamente dobbiamo finire bene la stagione regolare compresa la fase ad orologio, che nel momento in cui iniziano i play-off deve essere una squadra che difende duro, che si passano la palla, che mette i tiri liberi quando conta, quindi dobbiamo essere ambiziosi”

  • (PalaFantozzi):
  • ORLANDINA BASKET – TORTONA [75-88]
  • Jon Elmore [ORL]: 14 punti, 4 rimbalzi, 5 assist [10 valutazione];
  • Marco Laganà [ORL]: 38 punti, 2 rimbalzi, 3 assisrt [40 valutazione];
  • Joseph Mobio [ORL]: 5 punti, 8 rimbalzi, 2 stoppate;
  • Jacopo Lucarelli [ORL]: 6 punti, 4 rimbalzi, 3 stoppate, 2 assist [10 valutazione];
  • Andrea Donda [ORL]: 3 punti, 7 rimbalzi;
  • Uchenna Ani [ORL]: 2 punti, 2 rimbalzi;
  • Giancarlo Galipò [ORL]: 2 punti;
  • Lorenzo Neri [ORL]: 5 punti;
  • Andrejs Grazulis [TOT]: 23 punti, 5 rimbalzi, 4 assist [24 valutazione];
  • Riccardo Tavernelli [TOT]: 7 punti, 3 rimbalzi, 2 recuperi, 4 assist;
  • Jamarr Sanders [TOT]: 14 punti, 6 rimbalzi, 4 assist [18 valutazione];
  • Luca Severini [TOT]: 14 punti, 9 rimbalzi, 2 assist [14 valutazione];
  • Matteo Martini [TOT]: 14 punti, 6 rimbalzi, 2 assist [20 valutazione];
  • Bruno Mascolo [TOT]: 7 punti, 4 rimbalzi, 2 recuperi, 4 assist [13 valutazione];
  • Quirino De Laurentiis [TOT]: 6 punti, 3 rimbalzi, 2 recuperi;
  • Janko Cepic [TOT]: 3 punti.
  • le altre partite:
  • Domenica 2 febbraio:
  • Casale Monferrato – Pallacanestro Trapani [77-52]
  • Blu Treviglio – Latina Basket [69-65]
  • Pallacanestro Biella – NPC Rieti [93-64]
  • Scafati – Eurobasket Roma [68-72]
  • Basket Torino – Fortitudo Agrigento [86-72]
  • Napoli Basket – Bergamo [77-75]
CLASSIFICA SERIE A2 GIRONE OVESTPunteggi
Basket Torino34 punti
Casale Monferrato 32 punti
Fortitudo Agrigento30 punti
Pallacanestro Biella 28 punti
Pallacanestro Trapani 28 punti
Blu Treviglio 28 punti
NPC Rieti 26 punti
Napoli Basket 26 punti
Tortona 24 punti
Scafati22 punti
Latina Basket 20 punti
Eurobasket Roma14 punti
Orlandina Basket 14 punti
Bergamo 10 punti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com