Capo d’Orlando (Me) – Proposte per una migliore fruibilità della città: Isola Pedonale più ampia e parcheggi.

La Commissione si avvale di professionisti per riscontrare le richieste degli Imprenditori Paladini.

La nota di seguito riportata è stata inoltrata all’amministrazione ed agli organi di stampa.

“La Commissione Consiliare Permanente “Sanità, Turismo e Ambiente” presieduta da Felice Scafidi, partecipata dal vice Sandro Gazia e dai  componenti Renato Mangano e Linda Liotta, ha approvato all’unanimità un’ipotesi di ampliamento delle aree pedonali della città, frutto di un progetto elaborato dagli ingegneri del Movimento “Orgoglio Orlandino”.

Tutto ciò per fornire tempestive soluzioni ai sopravvenuti disagi per commercianti, ristoratori ed imprenditori a causa delle misure di distanziamento per la fase post pandemia Covid-19, tenendo  in debita  considerazione  i suggerimenti e le esigenze manifestate dalle associazioni paladine, “Capo Volti”, “Extra Capo” e “Mare d’Amare”, rappresentate rispettivamente dai Sigg. Sergio Scalia, Carmelo Sonsogno e Carlos Vinci, nonché dal comitato dei cittadini “Capo d’Orlando è di tutti”.
I consiglieri comunali Scafidi, Gazia, Mangano e Liotta,  preso atto che l’attuale “Isola Pedonale” si estende tra la Piazza Matteotti, la Via F. Crispi, La Via Amendola e la Via Vittorio Emanuele, inglobando la Villa Comunale a carattere permanente e  che nei giorni di Sabato e Domenica viene chiusa al traffico una porzione della Via Piave in corrispondenza del Bar Bristol,  hanno invitato il  sindaco Franco Ingrillì a valutare la proposta dell’ampliamento dell’ “Isola Pedonale “, che con il supporto  di una planimetria del
“Centro Storico” individua  ulteriori parcheggi per residenti e turisti, al fine di agevolare il perseguimento delle finalità progettuali. 
Prendendo in considerazione il periodo estivo/autunnale compreso tra il 15 luglio e il 20 Ottobre, l’isola pedonale verrebbe ampliata nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica dalle ore 18:30 alle ore 1:00 e nei giorni di venerdì e sabato dalle 18:30 alle 2:00, interessando le zone di seguito riportate: 
• il tratto di Via Piave che attualmente viene chiuso solamente il sabato e la domenica;
• un ulteriore tratto della Via Amendola in prosecuzione al tratto attualmente chiuso, fino all’incrocio con la Via A. Volta (che rimarrebbe transitabile) e poi fino all’incrocio con la Via F.lli Cairoli;
• un ulteriore tratto della via F. Sardo dalla Via Amendola alla Via Messina
• un ulteriore tratto della Via Umberto I
• un ulteriore tratto della Via V. Emanuele
• il tratto terminale della Via Messina
È stato, inoltre, proposto: 
a) nei tratti temporaneamente chiusi al traffico: 

  • l’utilizzo di fioriere o di transenne mobili a cura degli stessi esercenti che usufruiscono degli spazi pubblici ;
  • la possibilità per i veicoli che scendono dalla Via Umberto, in corrispondenza dell’incrocio con la via
    Messina, di potere andare sia a sinistra che a destra (per imboccare la Via F. Lo Sardo);

b) per i residenti  e gli esercenti attività commerciali:

  • di potere parcheggiare gratuitamente nel parcheggio a pagamento di Piazza IV Luglio (stralciando dal contratto in scadenza con la società che attualmente gestisce i parcheggi);
  • l’individuazione di un maggiore numero di parcheggi nei periodi dell’anno in cui Capo d’Orlando raddoppia le presenze,  evitando la sosta di autobus nei parcheggi di Piazza Trifilò per aumentare di diverse decine il numero degli stalli disponibili alle autovetture;
  • di riservare , qualche tratto di strada nel centro urbano,  a chi  faccia richiesta di un apposito pass e dimostri che il proprio  immobile non è dotato di parcheggio.

c) per incrementare il numero dei parcheggi nella  zona  del Cineteatro:

  • la riqualificazione  di  una porzione della piazza Arenella e precisamente quella  a Sud attualmente degradata e non utilizzata.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com