Rapporti istituzionali tra Capo d’Orlando e Naso. Le Commissioni a lavoro per uno sviluppo economico, turistico e culturale pianificato.

La Commissione Consiliare Permanente “Turismo, Cultura, Ambiente e Beni Architettonici”, partecipata anche dai consiglieri del Comune di Naso, Santoro Flavio e D’Amore Rosario, in rappresentanza della commissione omologa, stamattina ha discusso di strategie di sviluppo turistico-culturale e di promozione programmatica e sinergica tra le due comunità.
Il prossimo lunedì sarà ricambiata la visita istituzionale anche per continuare i lavori finalizzati alla condivisione di una proposta di deliberazione per disciplinare i rapporti di collaborazione tra il Comune di Capo d’Orlando e quello di Naso e per pianificare le più opportune iniziative per il rilancio turistico-culturale-religioso, enogastronomico e nautico.
Si parlerà in particolare di turismo religioso in considerazione delle feste patronali di settembre e ottobre, rispettivamente di San Cono Abate e Maria Santissima di Capo d’Orlando e di turismo-enogastronomico per la valorizzazione dei  prodotti  tipici  rispettosi delle tradizioni locali, con la certificazione identitaria De.Co. Il vice presidente Sandro Grazia in apertura, dopo la condivisione di un minuto di silenzio per onorare le vittime della strage di Via D’Amelio, ha dato lettura della lettera inoltrata dal sindaco Gaetano Nanì al presidente della II Commissione, Felice Scafidi, dalla quale si evince tra l’altro: “In riferimento al graditissimo invito, non posso che esprimere compiacimento per la lodevole iniziativa con la quale, finalmente, iniziare un percorso di programmazione turistica e culturale che le nostre due comunità “devono” affrontare in modo univoco e coordinato, all’interno di un più vasto territorio e comprensorio turistico che deve essere da traino per lo sviluppo della nostra società nei prossimi anni. Invito il sig. Sindaco, dr. Franco Ingrillì ad un successivo incontro al fine di coordinare, perfezionare, discutere ed integrare le proposte che dalla commissione deriveranno.
La crescita delle nostre comunità, dell’occupazione lavorativa ed il benessere per le future generazioni passa dal nostro impegno e, quindi, dal miglioramento dell’offerta turistica di tutto il nostro territorio. E’ un appuntamento che non possiamo farci sfuggire”.
Il consigliere Sandro Gazia, ha, inoltre, evidenziato che il regolamento per l’Osservatorio Turistico approvato all’unanimità del consiglio comunale, è ancora rimasto inattuato ed ha invitato i consiglieri D’Amore e Santoro di proporre all’amministrazione Nanì di predisporne uno simile per agevolare l’attività sinergica. Il consigliere Linda Liotta ha posto l’accento sul ruolo  della neo struttura portuale quale volano di una economia inclusiva mare-monti, mentre il consigliere Renato Mangano ha auspicato una gestione congiunta delle Certificazioni identitarie De. Co. avvalendosi anche della Scuola Enogastronomica dei Nebrodi di C/da Bazia.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com