Capo d’Orlando (Me) – Ordinanza sindacale “ferragosto”. I dettagli

Musumeci: Stretta di Ferragosto per evitare zona gialla in Sicilia

Dopo l’ultima ordinanza firmata dal Presidente della Regione Nello Musumeci contenente nuove misure di contrasto alla pandemia, il Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì ha adottato una ordinanza con provvedimenti mirati:

  • Tutti i cittadini dai 12 anni in su devono sempre avere la mascherina nella propria disponibilità e indossarla in luoghi particolarmente affollati;
  • Dalle ore 14 del 14 agosto scatta il divieto assoluto di effettuare falò, bivacchi, assembramenti, trasporto di legna o elementi idonei alla combustione (esclusa la legna per il rifornimento alle attività commerciali), su tutto il territorio comunale, comprese le spiagge e le altre aree demaniali. Allo stesso modo è vietato utilizzare apparecchiature a fiamma libera e/o elettriche in grado di produrre faville pericolose ad attivare incendi. Divieto assoluto anche di utilizzare qualunque tipo di gioco pirotecnico e petardi;
  • Dalle ore 14 del 14 agosto fino alle 14 del 16 agosto è vietato svolgere manifestazioni private o aperte al pubblico. Per lo stesso periodo di tempo, nei ristoranti, pizzerie, bar, lidi sono vietati spettacoli di intrattenimento che prevendono allestimento di impianti audio e luci, come ad esempio dj, intrattenimenti danzanti e musica dal vivo. E’ consentita solo la diffusione musicale di sottofondo, secondaria rispetto all’attività di somministrazione di alimenti e bevande e, in ogni caso, permane l’obbligo di cessazione alle ore 2.00;
  • Vige il divieto di effettuare la vendita per asporto di bevande, alcolici e superalcolici in lattine o contenitori in vetro. È consentita la somministrazione e il consumo esclusivamente al banco o ai tavoli con espresso divieto per l’esercente di somministrare bevande alcoliche a persone in stato di manifesta ubriachezza. In ogni caso, alle ore 2 scatta il divieto di vendita di bevande alcoliche per attività commerciali in forma fissa e/o itinerante, sia su aree private che pubbliche.
  • I titolari di tutti gli esercizi pubblici hanno l’obbligo di assumere immediatamente ogni adeguata iniziativa di presidio e di sicurezza anti-assembramento, all’interno dei locali e/o degli spazi confinanti assegnati. Nel caso in cui le condizioni di sicurezza fossero pregiudicate, anche per motivi legati al comportamento degli avventori, i titolari degli esercizi pubblici devono richiedere l’intervento delle Forze di Polizia.
    La violazione dell’ordinanza comporta sanzioni fino a 500 euro oltre alla eventuale responsabilità civile o penale.
    “Abbiamo seguito le indicazioni della Prefettura e del Presidente Musumeci e abbiamo concordato controlli più stringenti con tutte le Forze dell’Ordine – commenta il Sindaco Franco Ingrillì. E’ un Ferragosto senz’altro particolare in considerazione dell’aumento dei contagi in tutta la Sicilia e per questo c’è bisogno della collaborazione e dell’assunzione di responsabilità da parte di tutti perché il Covid è un problema che riguarda non una parte della popolazione, ma tutti noi”.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com