La durata del super green in Italia pass scende a 6 mesi

Scatta l’obbligo di green pass base in negozi, banche, poste e uffici pubblici. La misura è stata inserita dal governo nel decreto del 5 gennaio, ed entra in vigore oggi 1° febbraio.

Per entrare in tutti gli esercizi commerciali bisognerà esibire la certificazione verde base, ottenibile con vaccinazione contro il Covid, guarigione dal virus o tampone negativo. C’è, però, una lista di negozi e attività esentati dall’obbligo. Tra questi non ci sono i tabaccai, ma ci sono i supermercati. Ecco la lista nel dettaglio:

Commercio al dettaglio in esercizi specializzati e non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi non specializzati di alimenti vari), escluso in ogni caso il consumo sul posto.
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati.
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati.
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari.
Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati. 8. Commercio al dettaglio di materiale per ottica.
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento.

Da oggi, infatti, entra in vigore un’altra regola decisa dal governo, ovvero la riduzione della durata della certificazione verde rafforzata ottenuta con la vaccinazione contro il Covid, sia se si tratta di seconda dose che di terza.

La misura era stata messa in campo considerando il calo della protezione contro l’infezione dato dal vaccino nel tempo. Ora, però, si parla di eliminare la scadenza per chi ha fatto la terza dose, ma ancora si tratta di indiscrezioni.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com