Palermo – Con un ddl per l’istituzione dei “Piani comunali del verde” Giorgio Assenza torna su un argomento che gli sta a cuore, quello della rivalutazione in chiave ecologica delle aree urbane e periurbane, a due settimane dall’averne depositato uno sugli orti urbani e i giardini verticali. “La Sicilia, purtroppo – dice il presidente del Collegio dei deputati Questori in Ars – in materia, soffre di un gap che l’approvazione in legge di questo disegno potrà colmare: pochissimi Comuni, a oggi, sono dotati di un piano per il verde e, fra questi, troppi ne utilizzano uno parziale quando non in stridente contrasto col territorio dei Municipi vicini che ne siano del tutto sprovvisti, creando così conseguenti danni territoriali, sia fisiologici che paesaggistici”. I Piani comunali che questa norma futura istituirà avranno la finalità di garantire, in un’ottica di sostenibilità e di miglioramento dei servizi legati all’ecosistema, efficacia funzionale alle aree, sia nelle zone costruite che in quelle ancora rurali, per esaltare il valore ambientale, paesaggistico, culturale e sanitario del verde cittadino. “La buona funzionalità e il corretto utilizzo delle aree – conclude Assenza – richiedono strumenti di governo specifici, in grado di guidare gli amministratori locali nelle scelte di pianificazione, di programmazione e di gestione, nonché di fornire ai cittadini elementi di conoscenza e di rispetto verso il bene comune che è l’equilibrio dell’ecosistema”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com