Straordinaria risposta della città di Milazzo all’edizione 2022 del Giro di Sicilia. Nella giornata inaugurale – tappa Milazzo – Bagheria di 199 chilometri – sono state oltre 5000 le persone che hanno voluto assistere allo start, dato alle 10,35 dal sindaco Pippo Midili sul lungomare Garibaldi. Tanto entusiasmo e voglia di essere presenti ad un evento che ogni anno cresce grazie all’ottima organizzazione e alla presenza di squadre e atleti di prim’ordine.
Prima dello start, sul palco, dopo i saluti istituzionali del sindaco presente sul palco assieme agli assessori Nicosia ed Alesci e al presidente del consiglio comunale Oliva, la presentazione delle squadre da parte della nota conduttrice Barbara Pedrotti.
Quest’anno al via 19 team ciascuna composta da 7 corridori (per un totale di 133 iscritti).
A Milazzo l’entusiasmo è stato tutto per Vincenzo Nibali, vincitore dell’ultima edizione che spera di bissare il successo dell’anno scorso. Oltre alla maglia giallorossa di leader della classifica generale, al termine di ogni tappa saranno assegnate anche la maglia ciclamino al leader della classifica a punti, quella verde pistacchio al miglior scalatore e la bianca al miglior giovane.
Quindi le ultime fasi preparatorie e il via all’insegna dell’entusiasmo dei presenti che hanno potuto apprezzare la “parata” dei ciclisti che hanno percorso via Colombo, piazza Duomo, raggiungendo attraverso piano Baele e piazza Mazzini, la via Regis e quindi la riviera di Ponente per proseguire secondo il percorso stabilito.
E’ stato l’ultimo atto di una mattinata di sport e di festa che ha “premiato” Milazzo, città che ancora una volta ha dimostrato di avere le carte in regola per organizzare eventi di questa portata. “La macchina organizzativa di palazzo dell’Aquila ha infatti funzionato a dovere come riconosciutoci anche dagli organizzatori del Giro di Sicilia – ha detto il sindaco Midili – e ciò, unito alla grande partecipazione popolare, rappresenta la migliore risposta a chi si spende ogni giorno per promuovere nel modo migliore la propria città. Condivido questo successo con l’assessore allo sport Nicosia che tanto si è speso per far sì che tutto andasse nel modo migliore e all’intero apparato comunale (dirigenti e funzionari) i quali ciascuno, per la propria parte, hanno lavorato per soddisfare le esigenze degli organizzatori affinché tutto si svolgesse nel rispetto delle condizioni di sicurezza. L’aver ospitato la partenza di una gara ciclistica ha rappresentato una novità per Milazzo, che nel Giro d’Italia era stata sede d’arrivo di una tappa e sinceramente la sensazione è stata che si tratta di un momento ancora più coinvolgente perché permette di apprezzare ogni dettaglio della fase preparatoria della corsa. Il nostro intento è poter accogliere altre iniziative di questa rilevanza perché Milazzo ha tutte le caratteristiche per farlo”.
Midili ha anche sottolineato l’impatto positivo offerto dal centro cittadino senza le auto.
“Milazzo si presta ad essere percorsa a piedi e in tale direzione stiamo lavorando, ma occorre preventivamente creare dei parcheggi a ridosso del centro per consentire la sosta delle autovetture. Una volta che ci saranno queste infrastrutture sarà davvero una città a misura di pedoni”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com