Primo team in Sicilia e menzione speciale a livello nazionale “Premio Impegno Civico”: è stata un successo la prima partecipazione al percorso di monitoraggio civico “A Scuola di OpenCoesione” condotto dagli studenti della 4 CAT (Costruzione, Ambiente e Territorio) dell’Istituto “Merendino di Capo d’Orlando”. In particolare, i ragazzi del “PinkRebuild Team”, che sono stati seguiti in questi mesi dalla responsabile del Centro EUROPE DIRECT Nord-est Sicilia Maria Molica Lazzaro, hanno svolto un’attenta attività di verifica, controllo, raccolta dati sul progetto di “Rifunzionalizzazione dell’immobile di via Consolare Antica da adibire a un centro per donne vittime di violenza”. Il progetto, per il quale il Comune di Capo d’Orlando ha ottenuto un finanziamento di oltre un milione e 200mila euro, riguarda un immobile confiscato alla criminalità e destinato al reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittime di violenza e dei loro figli. Un’esperienza formativa sul campo per gli studenti del Merendino che hanno potuto anche riflettere sul fenomeno della violenza di genere, hanno intervistato amministratori, tecnici e esperti, facendo il punto sullo stato d’avanzamento del progetto. I ragazzi, nel corso del progetto, si sono interfacciati con Libera, l’associazione di promozione sociale delle vittime di mafie, con il centro antiviolenza Pink Project e con amministratori e tecnici del Comune di Capo d’Orlando.
Un lavoro intenso premiato adesso dai riconoscimenti a livello nazionale. In particolare, la menzione per il “Premio Impegno Civico” ottenuto ha destato grande soddisfazione: “Per la sensibilità dimostrata nell’approcciare temi di grande rilevanza civica come l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata e il contrasto alla violenza sulle donne”. Un premio che concede ai ragazzi del “PinkRebuild Team” la partecipazione agli ASOCTalk che si svolgeranno a settembre e all’evento dedicato che la Regione Siciliana, Partner del percorso ASOC, realizzerà nel prossimo mese di luglio. Gli ASOCTalk sono incontri online di dialogo tra studenti e docenti che hanno partecipato al percorso didattico ASOC e referenti istituzionali di alto profilo per confrontarsi sui risultati raggiunti a conclusione delle ricerche di monitoraggio civico su progetti finanziati dalle politiche di coesione nei diversi ambiti tematici.
La Dirigente dell’Istituto “Merendino” Maria Ricciardello ha ringraziato per il lavoro svolto la coordinatrice del progetto, la docente Maria Cristina Mangano, e la responsabile del Centro EUROPE DIRECT Nord-est Sicilia Maria Molica Lazzaro per la consulenza offerta. La Ricciardello si è detta “orgogliosa del lavoro svolto dagli studenti che ha consentito loro, al di fuori dell’orario scolastico, di approfondire tematiche di grande attualità come quella della violenza sulle donne. È la conferma del percorso di crescita che la nostra scuola sta svolgendo in questi anni che cerca sempre di rafforzare i legami con la realtà esterna. È stato un progetto molto formativo che ha consentito al nostro Istituto di farsi conoscere in tutto il territorio. Un punto di partenza per i prossimi impegni da affrontare con entusiasmo ed energia”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com