Consentire un intervento straordinario di raccolta di rifiuti indifferenziati per impedire gravi problemi di ordine igienico sanitario. È la richiesta fatta dall’Amministrazione Comunale di Gioiosa Marea in una nota inviata al Prefetto di Messina, alla SRR “Messina Provincia” (la Società per la Regolamentazione del servizio di gestione Rifiuti) e alla impresa Pizzo di Montagnareale che gestisce la raccolta porta a porta nel territorio comunale.

Nella lettera, il Sindaco Giusi La Galia e l’Assessore all’Ambiente Teodoro Lamonica, evidenziano le problematiche sorte a causa del recente blocco disposto dalla Trapani servizi S.p.A. del conferimento dei rifiuti indifferenziati. Inoltre, con la riapertura dell’impianto di pretrattamento trapanese, è stato imposto il deposito giornaliero di non oltre 300 tonnellate di rifiuti, condizione che non consente di smaltire l’arretrato e procedere con la necessaria efficienza alla raccolta ordinaria. Da qui la richiesta da parte dell’Amministrazione di Gioiosa Marea di poter procedere con un intervento straordinario e di effettuare, in particolare, il ritiro di numerosi accumuli di rifiuti accantonati presso gli accessi al mare e nelle strade del centro. “Ci auguriamo che prevalga il buon senso – affermano il Sindaco La Galia e l’assessore Lamonica – si tratta di un’azione necessaria per scongiurare gravi problemi di natura igienico sanitaria oltre che per tutelare il decoro urbano e l’immagine della città in un momento particolarmente critico qual è l’avvio della stagione estiva”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com