Bagno di folla con migliaia di visitatori e degustazione gratuita del dolce che diventerà De.Co

 

21 metri e 43 centimetri di lunghezza, oltre 500 kg di ricotta, oltre 20 cm di diametro e un centinaio di pasticceri e cuochi provenienti da tutta Italia a divertirsi insieme e a gioire per il raggiungimento ufficioso del Guinness, in attesa del verdetto di Londra. Ecco gli ingredienti della festa Guinness targata Ristoworld Italia, con il patrocinio della Regione Sicilia Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, Città di Caltanissetta, Sac Società Aeroporto Catania, Camera di Commercio Caltanissetta, Proloco, Confcommercio e partner pubblici e privati che hanno dato vita al Guinness World Records “Il Cannolo più lungo del mondo”, coordinato dal maestro pasticcere Lillo Defraia. Tre anni di lavoro di preparazione per questo tentativo Guinness che ha registrato la presenza di migliaia di persone che, a fine serata, hanno avuto modo di degustare la vera e propria bontà conosciuta in tutto il mondo. «Abbiamo dato via ad una festa con la degustazione del cannolo dei record – commenta Marcello Proietto di Silvestro, presidente di Ristoworld Italia – ponendo le basi per il riconoscimento del cannolo di Caltanissetta come prodotto identitario. Nelle prossime settimane infatti proporremo la Deco, denominazione comunale attorno alla quale costruire anche una offerta gastronomica e turistica». Madrina dell’evento Anna Martano, prefetto dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia e ospite d’onore la delegazione dei militari appartenenti al Gruppo Volo Antisommergibile VP-9della Marina USA e dei militari dell’Aeronautica USA (US Air Force) della base americana di Sigonella che, proprio l’11 settembre. Emozionante il ricordo sul palco con gli inni americano e italiano e il saluto delle istituzioni. La rivista Pasticceria Internazionale media partner dell’evento mentre Aic Sicilia e Ristoworld Italia hanno curato una postazione con la distribuzione di cannoli senza glutine. «E’ stata la festa di tutti e la festa della città – commenta il sindaco Roberto Gambino – e continuiamo a lavorare per creare sempre nuove occasioni per lo sviluppo del tessuto socio economico del nostro territorio e arricchire l’offerta turistica. Ringrazio tutte le giacche bianche che hanno con la loro presenza reso possibile questo traguardo».

Luigi Li Veli e Robert Sherman, esperti di procedure Guinness World Records hanno coadiuvato Lillo Defraia, Andrea Finocchiaro, Vito Mazzarino e tutto il pool operativo nelle fasi del raggiungimento del record che non è stato per nulla facile: numerose le incognite legate soprattutto alla tenuta del cannolo dopo la farcitura con la ricotta che, per tutta la durata del tentativo, è stata assicurata in un mezzo refrigerato per garantire perfettamente la catena del freddo. Alla fine un risultato che premia anni di lavoro di preparazione ed è stata una vera e propria festa di tutti.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com