Annunci

 

Dopo la nota del Capo Area dell’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Capo d’Orlando dott. Rizzo, il quale aveva comunicato che i buoni libro relativi all’anno scolastico 2022 -2023 non sarebbero stati erogati perchè il Comune è sottoposto alla procedura di riequilibrio finanziario, accenna a rientrare l’allarme nelle famiglie orlandine.

Preliminarmente per fare chiarezza sull’argomento, occorre far rilevare che esistono tre contributi riguardanti i buoni libro, i primi due e cioè quelli che vengono erogati dalla Città Metropolitana e dalla Regione sono a destinazione vincolata (la Regione eroga buoni libro dell’importo di € 61.97 per gli studenti della prima media e € 41.32 per quelli della seconda e terza media) e dovranno essere corrisposti alle famiglie che hanno figli che frequentano le scuole orlandine.

La nota che ha firmato il Dott. Rizzo sembra che si riferisca invece al contributo discrezionale erogato dal Comune di Capo d’Orlando a seguito del trasferimento del fondo ordinario Regionale che riguarda tutti i servizi che dovranno essere erogati alla Comunità Orlandina.

Questo contributo pertanto potrà essere concesso o no trattandosi di scelta politica e non dirigenziale, alle famiglie orlandine.

La Minoranza Consiliare capitanata da Renato Mangano, ha predisposto su tale argomento un’interrogazione urgente, sulla mancata erogazione buoni libro 2022/2023, indirizzata al Sig. Sindaco e, p.c. al Sig. Presidente del Consiglio Comunale e al Sig. Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Capo d’Orlando, chiedendo una risposta scritta e l’inserimento come punto all’o.d.g. della prossima seduta del Consiglio Comunale, con la quale ha richiesto fra l’altro “se il diniego al contributo per l’acquisto dei libri di testo, è stato deciso in solitudine dal Responsabile dell’Area Scolastica in assenza di opportuno atto di indirizzo della Giunta Municipale oppure a seguito di formale comunicazione dell’Amministrazione Ingrilli” e quale è stato l’importo annuo negli anni precedenti a carico del Bilancio comunale (contributi ordinari e non a destinazione vincolata)

Il Sindaco Franco Ingrillì sentito sull’argomento, ha affermato che la comunicazione inoltrata dall’Area Pubblica Istruzione si riferiva a una ulteriore quota rispetto alla quota regionale. Negli anni passati è stato erogato con fondi comunali un addendum finanziario pari a € 15.000,00 che sarà reinserito nel bilancio di previsione 2023, come ulteriore agevolazione per le famiglie orlandine, pertanto nessun taglio di somme all’istruzione.

Con una nota inviata agli Istituti Comprensivi del territorio, l’Amministrazione Comunale Orlandina, ha assicurato che farà in modo di erogare questo contributo discrezionale alle famiglie aventi diritto e pertanto se questo si verificherà le famiglie orlandine almeno per quest’anno, potranno fare “sonni tranquilli”

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com