Annunci

 

    

 

                      


Dal 1 dicembre nel centro di Milazzo ritorneranno i parcheggi a pagamento. A gestirli sarà
direttamente il Comune con l’apporto degli ausiliari del traffico e il coordinamento della polizia
locale.
Lo ha annunciato oggi il sindaco Pippo Midili comunicando che già da giorno 27 partirà una attività
informativa per coloro che parcheggiano nelle strisce blu per informarli che il periodo di gratuità
che è scattato lo scorso agosto a seguito della sospensione del servizio, è praticamente terminato.
Da venerdì dicembre chi fruirà della sosta negli spazi a pagamento dovrà procedere a pagare la
tariffa oraria, utilizzando le App più diffuse o i “Gratta e sosta” che si potranno acquistare nei
tabacchi e bar che hanno aderito alla manifestazione di interesse pubblicata qualche mese addietro
dal Comune e ai quali sarà riconosciuto un aggio del 10% sul valore nominale del ticket venduto.
I controllori della sosta invece lavoreranno in virtù di un servizio di somministrazione di lavoro
temporaneo che il Comune stipulerà con la società “Openjobmetis Spa” di Milano, e saranno
inquadrati nell’Area degli operatori esperti, a tempo parziale e determinato.
«Ormai guardiamo avanti e non indietro – ha detto il sindaco Midili –. Occorre recuperare il tempo
perduto, anche perché non funzionando la sosta a pagamento la penalizzazione per la città è doppia:
si disabitua il cittadino a fruire di questo servizio e si creano disagi alla viabilità».
Gli stalli saranno 987, dei quali 798 a tariffa ordinaria e 189 a tariffa stagionale a Ponente.
Il “centro urbano” avrà due settori, A e B, con sosta a pagamento dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 15.30
alle 20.30 tutti i giorni, comprese domenica e festività. Nelle aree più vicine al centro, indicate
come zona A (piano Baele, Cumbo Borgia, via Calì, Cassisi, Cavour, Chinigò, piazza Caio Duilio,
Marina Garibaldi sino a Santa Maria Maggiore, via Impallomeni, via Manzoni, piazza Mazzini, via
dei Mille, via Regis, piazza della Repubblica, via Luigi Rizzo e via Umberto I), si pagherà un euro
l’ora.
Nelle zone B (via Siro Brigiano, via San Giovanni, via La Rosa, via Madonna del Lume, via Ten.
Minniti e via Giorgio Rizzo), il biglietto sarà ridotto e costerà 80 centesimi/ora.
Sempre il centro, individuato con la lettera C, sarà a pagamento (costo un euro) dalle 20.30 alle 24,
tutti i giorni, compresi i festivi, ma solo nel periodo compreso tra il 15 giugno e il 15 settembre.
Il settore D riguarda la zona balneare (via Marinaio d’Italia, San Papino, Grotta Polifemo sino alla
Tonnara, per 171 posti).
Infine, la tariffa agevolata che rappresenta una novità ed è prevista in piazza 25 Aprile dove saranno
disponibili 170 stalli. Qui il costo orario è di 60 centesimi.