Annunci

 

    

 

                      

Nuovi indirizzi di studio per 50 istituti scolastici superiori di secondo grado della Sicilia. L’assessore regionale all’Istruzione e alla formazione professionale, Mimmo Turano, ha autorizzato le scuole che ne hanno fatto richiesta all’attivazione dei nuovi corsi a partire dall’anno scolastico 2024-2025. In particolare, i 66 nuovi indirizzi saranno attivati in quattro scuole della provincia di Agrigento, una dell’Ennese, quattro del Nisseno, undici del Catanese, undici del Messinese, sei del Palermitano, uno del Ragusano, sei della provincia di Siracusa e sei in quella di Trapani.

«Con l’attivazione di questi nuovi indirizzi di studio – dice l’assessore Turano – abbiamo dato risposta ai bisogni e agli interessi dei territori e offerto ai giovani l’opportunità di frequentare percorsi formativi spendibili in settori in crescita e capaci di fornire nuovi sbocchi lavorativi. Gli indirizzi di studio che saranno attivati nel prossimo anno scolastico sono il frutto del lavoro condotto dall’assessorato all’Istruzione in sinergia con i comuni e l’Ufficio scolastico regionale, che punta a realizzare una distribuzione territoriale dell’offerta didattica razionale e rispondente ai bisogni di istruzione e formazione che la società richiede».

Diversi i nuovi indirizzi attivati, tra cui il liceo scientifico a indirizzo sportivo; il liceo artistico con varie articolazioni; grafica e comunicazione; servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera; liceo musicale e coreutico; agraria, agroalimentare e agroindustria; tecnico economico “Amministrazione, finanza e marketing”; meccanica, meccatronica ed energia; telecomunicazioni. Tre corsi di servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera saranno attivati nelle sezioni carcerarie di Gela, Trapani e Castelvetrano.

L’elenco di tutti gli indirizzi attivati e le rispettive scuole è pubblicato sul portale della Regione Siciliana a questo link.