Palermo – L’anno nuovo porta le prime sorprese. Si parla del partito di Matteo Salvini, il segretario della Lega da più sondaggi incoronato primo leader politico dell’anno scorso, seguito a ruota dalla combattiva Giorgia Meloni, alla guida di Fratelli d’Italia. In particolare vorremmo accendere i riflettori su una notizia strettamente collegata alla crescita della Lega anche nel Meridione d’Italia ed ai passi che la stanno conducendo a Palazzo d’Orleans. La notizia in questione, già anticipata dallo stesso leader durante un comizio tenuto pochi giorni fa in provincia di Bergamo, è ormai prossima alla ufficializzazione. Sembra, infatti, che a breve la Lega sarà rappresentata nell’Assemblea Regionale Siciliana da un gruppo parlamentare. Salvini ha citato nel medesimo comizio, tra l’altro, il lavoro svolto dal senatore Stefano Candiani, commissario del partito in Sicilia, che “ha portato dei significativi risultati” perchè i deputati che passeranno al Carroccio sono quattro e provengono rispettivamente da: Forza Italia, Orazio Ragusa; Antonio Catalfamo, capogruppo di Fratelli d’Italia che dovrebbe essere designato anche capogruppo del nuovo gruppo parlamentare; Giovanni Bulla dell’Udc e Marianna Caronia ad oggi nel gruppo Misto. Non è difficile immaginare quale sarà la seconda sorpresa direttamente connessa alla precedente: l’ingresso della Lega nell’Esecutivo regionale entro l’estate. I risultati delle ultime Europee in Sicilia avevano riportato l’ottimo risultato del 20% del partito della Lega.

In queste prime ore del 2020, nelle segreterie siciliane della Lega, sono tante le decisioni importanti da prendere. Inoltre, la crescita esponenziale del partito si ripercuoterà nelle amministrazioni locali di grandi e piccole città siciliane ed urge, pertanto, formulare risposte concrete. Non solo in casa Lega, di rimando quelle decisioni si ripercuoteranno anche nelle segreterie dei partiti da cui sono fuoriusciti i 4 deputati neo-leghisti.

Ci domandiamo. Chi svolgerà adesso le funzioni di commissario provinciale di Fratelli d’Italia nella provincia di Messina, al posto di Antonio Catalfamo? L’On. Ella Bucalo sarà sicuramente a lavoro. Da indiscrezioni circolanti negli ambienti dei due partiti di destra (Lega e FdI), si fanno i nomi dell’avv. Ciccio Rizzo, candidato a sindaco di Lipari e candidato con FdI alle scorse Europee e l’avv. Alessandro Nania, figlio d’arte. Non è da escludersi, comunque, che potrebbe ricoprire il ruolo una donna, la deputata regionale Elvira Amata.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com