GP d’Andalusia: il bis di Fabio Quartararo

Sul podio salgono le due Yamaha ufficiali di Viñales e Rossi (“the doctor” mancava da più di un anno).

A Jerez de la Frontera è di nuovo vittoria per Fabio Quartararo che sale a 50 punti in classifica bissando il successo di settimana scorsa e a questo punto si candida ufficialmente per il titolo Mondiale. Una gara dominata dal pilota francese che scappa via sin dalla partenza, dietro di lui grande bagarre: le due Ducati Pramac di Francesco Bagnaia e Jack Miller e le due Yamaha M1 di Maverick Viñales e Valentino Rossi. il pilota australiano, nuovo pilota ufficiale Ducati per il 2021, cade senza conseguenze; mentre “Checco” rompe il motore a 7 giri dalla fine, sfortunato anche l’altro pilota italiano in Yamaha Petronas Franco Morbidelli, il quale si ritira per lo stesso problema. Il duello per la seconda piazza del podio è vinto da Viñales dopo un duello durissimo come ai vecchi tempi ci aveva insegnato Rossi, quest’ultimo soddisfatto per il podio che mancava dal Gp delle Americhe del 2019 ad Austin in Texas. l’ordine d’arrivo prosegue con i piazzamenti di Nakagami in quarta posizione su Honda LRC, la Suzuki di Mir quinto davanti alla Ducati Desmo di Dovizioso sesto al traguardo. Prossimo Gran premio previsto per il 9 agosto in Repubblica Ceca sul circuito di Brno.

Interviste post gara

Fabio Quartararo: ” E’ stato fantastico vincere due gare consecutive. Abbiamo imposto un ottimo passo fin dall’inizio. Quando avevo due secondi di vantaggio è stato difficile portarli a quattro. Devo tutto al mio team.

Maverick Viñales : “Nel primo giro ho cercato di superare Quartararo per avere strada libera, ma sono andato largo; poi non ho potuto fare nulla. Ho sbagliato l’attacco in curva 1, altrimenti sarebbe stata una gara diversa per me.

Valentino Rossi: ” “Sono molto felice, perchè arrivavo da un periodo difficile. Tornare sul podio non è come una vittoria, ma oggi è simile”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com