Responsabilità su installazione antenna in c.da Scafa Alta. Tecnici e avvocati studiano le soluzioni possibili.

Capo d’Orlando – Di seguito il comunicato stampa sottoscritto dai componenti partecipanti alla Commissione consiliare permanete “Sanità” che martedì mattina ha discusso sulla legittimità dell’installazione della Stazione Radio Base per rete di telefonia mobile in c.da Scafa Alta. “Omissione o svista? – Nel Piano Regolatore Generale del 2007 si sarebbero dovute, tra l’altro, recepire le prescrizioni del “Piano di Localizzazione degli impianti” già approvato nel 2006. Che si sia trattata di una svista o di negligenza degli amministratori del tempo, tale omissione potrebbe aver pregiudicato oggi l’esito positivo della nota vertenza sull’individuazione dei siti per l’installazione della Stazione Radio Base per rete di telefonia mobile nel rispetto del diritto alla salute dei cittadini. Ciò è emerso in sede di commissione consiliare permanente “Sanità”, ieri mattina, durante la discussione sul punto relativo all’inquinamento elettromagnetico in c.da Scafa Alta, oggetto di un’interrogazione sottoscritta dai consiglieri Sandro Gazia e Linda Liotta.

Il presidente Felice Scafidi, dopo l’intervento esplicativo del consigliere Gazia, ha chiesto la partecipazione alla riunione del dirigente dell’area Urbanistica arch. Lo Cicero, per avere dei chiarimenti più dettagliati a riguardo. Il dirigente Lo Cicero ha spiegato, quindi, le ragioni per cui sarà molto difficile non accogliere le istanze per l’installazioni delle antenne di telecomunicazioni o stazioni radio, in quanto nel P.R.G del 2007, quindi successivamente all’approvazione del regolamento comunale che disciplina la materia in oggetto, non sono stati inseriti i vincoli urbanistici “conservativi”, previsti nel Piano di localizzazione, per aree di rispetto, ma solo quelli “espropriativi”. Infatti se fossero state traslate nel PRG le prescrizioni regolamentari, con l’indicazione delle uniche 3 zone adibite ad aree su cui poter posizionare antenne o dispositivi simili, sul territorio comunale, nonostante la scadenza dei piano regolatore generale, tutto sarebbe stato più facile per rivedere l’iter istruttorio della pratica de qua.
Pertanto in sede di commissione, presieduta da Felice Scafidi e partecipata dai consiglieri comunali, Sandro Gazia, Linda Liotta e Renato Mangano, si è deliberato di presentare nella prossima seduta di Consiglio comunale una proposta di deliberazione per aggiornare il PRG con i vincoli conservativi, in materia di Telefonia Mobile, per scongiurare ulteriori contenziosi con i cittadini preoccupati di tutelare la propria salute ed il valore paesaggistico del sito scelto per edificare la loro abitazione. È stato deliberato, altresì, di delegare i consiglieri Gazia e Liotta a partecipare all’incontro pubblico previsto per giovedì 10 settembre sulle richiamate problematiche, tra l’amministrazione Ingrillì ed i cittadini di Scafa, per illustrare le proprie innovative proposte”.
F.to Sandro Gazia, Renato Carlo Mangano, Felice Scafidi e Linda Liotta

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com