Paracanoa, Esteban Farias si prepara al Mondiale in Ungheria

Ciao Esteban, arrivare secondi per una persona con la mentalità vincente è una sconfitta, è vero questo?-Non direi proprio una sconfitta ma un insegnamento. Non bisogna lasciare nulla al caso e lavorare ogni giorno per MIGLIORARSI!Cosa è mancato?Forse la mente troppo pesante e piena di responsabilità, perché cmq sono arrivato pronto e sicuramente volevo fare bene,ecco forse un po la pressioni e la responsabilità di non deludere..la Federazione, la mia società mi stanno sempre molto vicino e credono in me.Quali sono adesso le aspettarive per il prossimo mondiale?– Le aspettative per questo mondiale sono tante, dal 21 al 25 agosto saremo in acque ungheresi per conquistare il gradino piu alto e risentire l’inno di Mameli lì, in piu si andrà a qualificare le imbarcazione per i giochi di Tokyo 2020 i primi 6 al mondo prendono il pass. Poi il prossimo anno ci saranno i ripescaggi ma adesso l’obbiettivo è qualificare la barca, saranno 3 mesi duri e di fuoco per cercare di arrivare verso un bellissimo sogno.Ti auguro il meglio!

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com