Lo sguardo della musica

Il 12 gennaio 2020 si è svolta nella chiesa Santa Maria Assunta nel comune di Savoca, una manifestazione musicale, organizzata da alcuni soci dell’UIC. Gli stessi, grazie all’ospitalità dei cittadini e della comunità parrocchiale, hanno avuto modo di poter passare l’intera giornata in questo bellissimo borgo potendone apprezzare le meraviglie. La giornata che è iniziata con un ottimo pranzo, gustato all’agriturismo “Rusti e Mancia”, è stato il preambolo della gita che si è svolta poi per le vie del paese di Savoca, dove grazie alla guida dell’assessore Nico Saleni, alcuni soci dell’unione ciechi, insieme ai loro accompagnatori, passeggiando per le vie del paese, hanno potuto conoscere la storia che caratterizza questo splendido borgo, uno dei più belli di Italia. Subito dopo si è svolta la Santa Messa, in seguito alla quale alcuni artisti non vedenti hanno allietato i presenti con la loro bravura: il duo acustico con la dolce melodia della chitarra di Max e la voce di Tess, l’organetto di Giannetto Pierpaolo e la voce meravigliosa del maestro Orazio Visalli. Alla fine di questo intrattenimento musicale, ci è stato un bellissimo momento conviviale dove si è potuta gustare la buonissima focaccia preparata da Antonino Santoro, un ottimo epilogo per concludere una giornata passata in allegria e in compagnia. L’idea di questa manifestazione nasce da un’iniziativa di un paio di soci dell’UIC, con lo scopo di far conoscere il loro mondo attraverso uno sguardo nuovo.

Dal mio punto di vista, questo momento di aggregazione, dovrebbe essere vissuto come la possibilità di condividere insieme esperienze, che singolarmente non sarebbero possibili. Questo potrebbe essere uno dei tanti eventi, finalizzato alla sensibilizzazione su tematiche difficili che alcune persone devono affrontare, e malgrado i loro problemi quotidiani e la loro disabilità, riescono ad affrontare la vita senza mai arrendersi, con forza e coraggio.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com